gallinellaHa sbagliato chi non ha dato fiducia al nostro sindaco Nicola Procaccini.

Ha sbagliato chi non ha creduto nelle sue capacità e in quelle dello staff di cui si è circondato.

Vocazione turistica, genialità, intraprendenza sono solo alcune delle importanti doti di questa amministrazione.

Non si sono accontentati di ospitare il beach soccer, il campionato mondiale off shore… Infatti proprio in questi giorni, Terracina sta ospitando un importante evento (al momento locale ma con un po’ di buona volontà potrà diventare un importante appuntamento nazionale e perché no, mondiale!).

Stiamo parlando della gara di “nuoto libero” che si sta svolgendo in questi giorni nello storico canale Linea Pio VI.

Obiettivo della gara è il raggiungimento della griglia al Ponte del Salvatore.

Diverse le squadre in gara. In quella delle taniche, spicca fra tutte “la blu”, forse per il suo marcato colore che ha già raggiunto il traguardo da un paio di giorni. Presenti altre di colore bianco, una delle quali è ancora aggrappata lungo gli argini indecisa se partecipare o meno. Una più piccola ha deciso di riposarsi per un po’ tra le foglie di un iris aspettando il momento propizio per raggiungere il traguardo.

In seria difficoltà e davvero lontano dalla meta, troviamo il lungo straccio bianco che aggrappato al guard rail, attende ormai da giorni l’autorizzazione per partecipare o meno alla gara.

Seguito con attenzione dalla stampa, il nido di gallinelle d’acqua, che a causa della trinciatrice comunale (intervenuta per “preparare il terreno”) si è visto costretto a partecipare all’evento. Momentaneamente al centro del canale, sta vivendo qualche difficoltà a raggiungere il traguardo, a causa della mancanza di una forte corrente in grado di staccarlo dalle erbacce in cui trova. Ma siamo certi che prima o poi riuscirà a farcela.

Da non trascurare poi la squadra delle erbe trinciate ormai lasciata libera di galleggiare nell’acqua. La squadra si è un po’ disgregata nel corso dell’evento, infatti alcuni hanno raggiunto da tempo il traguardo, altri più lenti sono rimasti indietro, altri ancora hanno proprio deciso di fermarsi e stagnare tranquillamente, forse non interessati alla gara, chissà!

Di minore risalto, ma non meno importanti, tutti gli altri partecipanti che elenchiamo per correttezza di cronaca: bottiglie di plastica, bottiglie di vetro, sagome di polistirolo, buste di plastica, stracci, ruote, cerchioni d’auto, lattine, un ombrello e scusateci se non li elenchiamo proprio tutti.

Immaginerete tutti il grande fermento all’interno dell’amministrazione comunale per gli ultimi preparativi del comitato organizzatore dell’evento, in occasione della cerimonia di premiazione.

Vi aspettiamo tutti!

Questo slideshow richiede JavaScript.