Anagraficamente ei fu,

il primo sindaco giovane ma con metodi antichi,

non si fa scrupoli usando alleanze con varie liste civiche, non contento Procaccini un “fratello d’Italia”, non ci pensa due volte e subito trova un vecchio fratellastro di borgo hermada: Zicchieri.

Anche lui dopo 1000 fratelli non riconosciuti (A.N., PDL, FLI, poi di nuovo AN, listacivica….non e’ il codice fiscale) adesso è con Salvini… e qual’ è il problema… alla fine come dice Zalone se nella prima repubblica tutti aspiravano al posto fisso, i finti giovani desiderano la potroncina sicura.

Mentre Zicchieri si accontenta della solita poltroncina da consigliere, usando ad suo piacimento tutti questi partitelli che si vendono per 200 voti, sotto sotto c’è chi i conti li sa fare bene!

E punta alla POLTRONA REALE!

Signore e Signori Il grande fratello Procaccini, in questi periodi si diventa amici di tutti, quasi un sociologo… Ma alla fine è solo una matematica della scuola dell’obbligo… Non oltre!

E la matematica Leggi tutto >>