Articoli con tag offshore

L’analfabetismo di ritorno

1

Percorso originario della gara di offshore e area del SIC

Da wikipedia leggiamo: L’analfabetismo di ritorno è quel fenomeno attraverso il quale un individuo che abbia assimilato nel normale percorso scolastico di alfabetizzazione le conoscenze necessarie alla scrittura e alla lettura, perde nel tempo quelle stesse competenze a causa del mancato esercizio di quanto imparato. Un analfabeta di ritorno, dunque, dimentica via via quanto assimilato perdendo di conseguenza la capacità di utilizzare il linguaggio scritto o parlato per formulare e comprendere messaggi e, in senso più ampio, di comunicare con il prossimo e con il mondo circostante.

Ora che c’entra con l’offshore questa definizione? Assolutamente niente.

Ma con l’amministrazione di questa città parecchio, o almeno crediamo.

Da mesi, alcuni cittadini, pongono dubbi sul rispetto dei propri diritti da parte degli organizzatori del campionato mondiale di offshore (l’offshore, nella motonautica, è quel tipo di imbarcazione Leggi tutto >>

Offshore Terracina… la battaglia nelle istituzioni

2

La battaglia per la legalità e per la tutela del mare avviata dagli attivisti del Movimento 5 Stelle di Terracina approda nelle istituzioni.

I Senatori Vacciano, Simeoni, Fattori, Taverna, Moronese e Nugnes il giorno 8 Ottobre 2014 hanno presentato una interrogazione chiedendo al ministro dell’ambiente quali iniziative di competenza intenda assumere al fine di verificare se siano state rispettate le procedure richieste, visto che il tratto di mare prescelto per lo svolgimento della gara offshore rientra nel SIC. Inoltre si chiede se non intenda attivarsi presso l’amministrazione competente affinché venga appurato il rispetto dell’iter autorizzativo dettato dalla direttiva Habitat, in primis la valutazione di incidenza, e dalle relative leggi nazionali e regionali e, in caso di eventuali violazioni accertate, se ritenga di avvalersi dei poteri sostitutivi al fine di impedire lo svolgimento della manifestazione che, a parere degli interroganti, potrebbe comportare l’ennesima apertura Leggi tutto >>

Gare di “Offshore” a Terracina: una questione di legalità, oltre che ambientale

1

Incidente durante una gara di Offshore

I fondali marini compresi tra Capo Circeo e Lago Lungo (Sperlonga), per effetto della Direttiva Comunitaria 92/43 denominata “Habitat”, rispondono ai requisiti di Siti di Interesse Comunitario-Prioritario (SIC), pertanto inseriti nel progetto denominato Natura 2000 come aree da salvaguardare e, quindi, destinate ad essere oggetto di una particolare tutela ambientale.

Alla sorveglianza dei patrimoni comunitari intervengono, a vario livello, diversi organismi istituzionali: primo fra tutti Il Comune.

La Corte di Giustizia Europea si è pronunciata più volte sulle modalità di recepimento della Direttiva e sulla corretta applicazione delle misure di protezione dei SIC da parte degli Stati membri.

La Corte, inoltre, ha riconosciuto che dall’art. 6 della Direttiva 92/43 deriva un obbligo chiaro e preciso, cioè quello di svolgere una valutazione preventiva di incidenza, e che gli Stati membri hanno l’obbligo di applicare le misure di salvaguardia Leggi tutto >>

Torna all'inizio