Articoli con tag ocello

Protocollata la proposta di delibera sui distacchi idrici

1

Il meetup Terracina 5 Stelle consegna al protocollo comunale la proposta di delibera consiliare volta ad impedire i distacchi dei contatori dell’acqua nel Comne di Terracina.

La proposta, sottoscritta da più di 200 cittadini, nei vari banchetti che il meetup ha svolto in giro per la città, chiede al Commissario Ocello di applicare i suoi poteri di garante della salute pubblica e di Consiglio Comunale e mettere in pratica tutti gli atti possibili volti a scongiurare i distacchi idrici nel nostro comune, soprattutto perché i primi ad essere colpiti da tale provvedimento solitamente sono cittadini indigenti la cui morosità è da ritenersi incolpevole.

La proposta di delibera fa riferimento agli articoli dello Statuto Comunale e del Testo Unico degli Enti locali relativi alla partecipazione dei cittadini alla vita politica del Comune, ed agli obblighi di legge che i nostri amministratori hanno nei confronti dei cittadini più deboli. Ecco perché ci auspichiamo una pronta risposta da parte Leggi tutto >>

No ai distacchi idrici: lettera alla Ocello

0

Una delle 5 stelle, principio fondante del MoVimento, è la tutela del diritto all’acqua.

Il MoVimento 5 Stelle è stata l’unica forza politica ad essere convinto sostenitore dei referendum del giugno 2011. Le altre forze politiche di destra e di sinistra e rispettivi centri, hanno optato per silenzi imbarazzanti veicolati da società private o partecipate in cui gli stessi politici occupano posti di potere.

L’accesso all’acqua è un diritto fondamentale dell’uomo e per questo va tutelato. Come va tutelata la qualità di questa ricchezza e la possibilità d’accesso ad una quantità adeguata per una vita dignitosa.

Il principi di efficienza, efficacia, economicità e pubblicità sono stabiliti per legge (D.Lgs 152/2006) e questo permette al gestore di richiedere il giusto corrispettivo per operare in tal senso. Ma nulla deve ostacolare l’approvvigionamento d’acqua ad alcun cittadino.

Negli ultimi anni il costo d’approvvigionamento è costantemente aumentato e le categorie sociali più deboli Leggi tutto >>

Torna all'inizio