La democrazia è una opinione, i cittadini non contano niente, partiti ormai morti fanno i loro comodi, il bene pubblico collettivo nel nostro territorio non importa a nessuno.

Questa teoria è dimostrata dalle cronache di questi giorni, senza vergogna, senza ritegno, ognuno cerca di mangiare il più possibile alla faccia dell'inerme, e nauseato cittadino.

Il simpatico calamaretto Cap' d' Chiod' continua a sfiorare e a rischiare di cadere nell'olio bollente della frittura di paranza comunale, la fascia di sindaco è ormai lacerata, ma resiste. Sta lottando contro il golpe dei nardiani, che sono incazzati dalla rivoluzione dolce in salsa dissesto.

Qualcuno è incazzatissimo pure con la dirigente Nasti al punto di organizzare un bel falò con la sua macchina, ci sarà forse una connessione con il cambiamento di rotta in comune?

Corradini e "il bretella" Marcuzzi hanno fatto un bel viaggetto a Roma ed una chiacchierata con i dirigenti della regione per scoprire che le varianti C2 e nord-ovest Leggi tutto >>