Articoli con tag fazzone

C’eravamo tanto amati…

0

Cosa succede quando i giochetti politici di chi compra e vende consensi, fa e disfà alleanze, crea e distrugge partiti, vengono acquisiti anche dall’ultimo consigliere un po’ scontento e insoddisfatto, ansioso di restituire pan per focaccia a chi, un tempo amministratore indiscusso, cade e non trova più la mano per rialzarsi? Semplice, la giunta non c’è più e gli amici diventano nemici, gli alleati di un tempo, serpi in seno e l’idillio fino a ieri difeso nonostante le difficoltà, vede trasformare lo scenario politico terracinese nel più triste e inconcludente dei commissariamenti.

Ed è proprio di questo che vorremmo parlarvi in queste poche righe, della lezione di vita che suo malgrado, il nostro ex sindaco dovrà imparare per farne tesoro in vista della prossima campagna elettorale.

Ma lui, che non è l’ultimo degli sprovveduti, subodorando il clima di tensione, cosa fa? Chiede i tempi supplementari al Prefetto e brucia tutti con le sue dimissioni. Vediamo in questo un gesto Leggi tutto >>

Roma Nun ce Sente…

0

Domenica 8 gennaio u.s. il Movimento 5 Stelle è stato presente ad un incontro organizzato dall’Associazione "LIBERA", insieme al suo ideatore: Don Luigi Ciotti.

L'incontro si è svolto presso l'Abbazia di San Magno, nel Comune di Fondi. Regno del noto Senatore Fazzone e Comune della provincia di Latina miracolosamente scampato allo scioglimento per infiltrazione mafiosa grazie alle astuzie politiche messe in atto a Roma dall'asse Maroni-Berlusconi (Un altro rospo fatto ingoiare dallo Psiconano alla Lega Nord in cambio della chimera del federalismo).

In quella angusta abbazia, le parole di Don Ciotti hanno risuonato chiare e nitide, come fossero rintocchi di campane. Semplici ma forti i suoi ragionamenti che costantemente rimarcavano i concetti di legalità, libertà e speranza. Una frase, tra le altre, pronunciata dall'infaticabile Don Luigi Ciotti ha saputo colpire al meglio il cuore e le coscienze dei presenti:

"Le mafie non si combattono nè a Reggio Calabria, nè a Palermo nè a Leggi tutto >>

Torna all'inizio