Articoli con tag dissesto finaziario

Scaricabarile Amici atto secondo

1

Continua la saga dell'Azienda Speciale di Terracina. E' di qualche giorno fa la notizia che nel bilancio comunale approvato in consiglio e già spedito al ministero delle finanze, risulta una discrepanza di circa 900 mila euro (fonte Latina Oggi).

Stiamo parlando di trasferimenti di denaro pubblico dalle casse del comune per le attivita svolte. Dal bilancio dell'azienda speciale infatti risulta che il costo dei servizi ammonta a poco più di due milioni di euro, mentre secondo la dirigente della ragioneria del comune sarebbero poco più di un milione. Alla faccia degli utili di gestione annunciati!

A chiedere numi e a mettere a posto i conti è duvuto dunque intervenire il nostro simpatico calamaretto "Cap' d' Chiod" Procaccini. Il paladino dei conti pubblici ha affrontato la "Specialista nel Barile" Carla Amici, con l'intento di mettere tutto a posto. Il nostro eroe ha incontrato l'Amici e gli ha contestato un po' di cosette, tra cui "le modalità di assunzione". Argomentazioni usate per Leggi tutto >>

Terracina: L’Italia in Miniatura

12

 

Questo è il titolo della rappresentazione teatrale appartenente al genere della farsa, messa in scena mercoledì 24 agosto 2011 a Terracina presso il parco pubblico “Villa Tomassini”, dai commedianti del famoso carrozzone politico della sinistra terracinese che si è guardata bene dall’ inserire nel copione il “Mea culpa,  mea maxima culpa” per le cose non fatte e soprattutto per quelle cose in cui si sono liberati “mani e piedi” per buttarvicisi dentro a capofitto.

L’argomento serio della serata, al quale hanno fatto da contorno birra, panini, bruschette, salsicce, è stato il debito pubblico del Comune di Terracina e, come si sa, certi argomenti è meglio affrontarli a stomaco pieno.

Della vendita degli alimenti e delle bevande se ne è occupata S.E.L. che per l’occasione si è trasformata in Sinistra Inquinamento e Libertà, guardandosi bene dall’organizzare una distribuzione effettuata con materiale riciclabile e fare meno “monnezza” da discarica. Non hanno pensato nemmeno di Leggi tutto >>

Torna all'inizio