Dal mese di ottobre 2012 e per i 5 mesi successivi, sulla stampa locale abbiamo letto articoli del tipo: “Bici, l’ora delle rastrelliere…”, “A Terracina arrivano le rastrelliere – 75 installazioni per la gioia degli amanti delle bici”. Momenti di gloria per il Sindaco, per l’ex Assessore alla Mobilità Paolo Cerilli, per l’ex Assessore ai Lavori Pubblici Pierpaolo Marcuzzi.

Sul sito ufficiale del Comune di Terracina abbiamo letto il comunicato stampa titolato “Bici, sono arrivate le nuove rastrelliere” nel quale si leggeva: “l’incarico è stato affidato alla  ditta Antonio Alonzi di Terracina, il quale al prezzo di 6.050,00 euro, iva inclusa, ne ha consegnate al Comune ben 75 al posto delle 50 previste nel disertato bando di gara… quella di rinnovare ed incrementare il parco rastrelliere  portabici della città è stata una promessa mantenuta dall’amministrazione comunale”.

Belle parole ma il seguito della vicenda lo conosciamo tutti. Oggi, 17 giugno, a neanche un mese dalle polemiche Leggi tutto >>