La storia dello spostamento delle giostre, che da anni svolgono, e continueranno a svolgere, la loro attività presso l'area di Via Stella Polare, rappresenta, ancora una volta l'approssimazione e l'incompetenza dei vari attori in gioco. Come prima donna abbiamo l'amministrazione, che al solo scopo propagandistico, attua delle forzature inquietanti sia di carattere amministrativo che economico. Inducendo poi, per prassi consolidata, anche i dipendenti a farne altrettante.

Dal punto di vista normativo lo spostamento delle giostre ha comportato l'annullamento della delibera di giunta (D.G.C. 226/2008) che destinava temporaneamente l'area di Via Stella Polare a spettacoli viaggianti e manifestazioni fieristiche.

Tale annullamento però, risulta  successivo alla delibera,  che  infatti, per raccimolare qualche soldino in più e garantire giustamente un parcheggio ai turisti, destinava l'intera area alla sosta a pagamento permanente. (D.G.C. 117/2012)  La stessa delibera (D.G.C. 135/2012), Leggi tutto >>