Articoli con tag acqualatina

No ai distacchi idrici: lettera alla Ocello

0

Una delle 5 stelle, principio fondante del MoVimento, è la tutela del diritto all’acqua.

Il MoVimento 5 Stelle è stata l’unica forza politica ad essere convinto sostenitore dei referendum del giugno 2011. Le altre forze politiche di destra e di sinistra e rispettivi centri, hanno optato per silenzi imbarazzanti veicolati da società private o partecipate in cui gli stessi politici occupano posti di potere.

L’accesso all’acqua è un diritto fondamentale dell’uomo e per questo va tutelato. Come va tutelata la qualità di questa ricchezza e la possibilità d’accesso ad una quantità adeguata per una vita dignitosa.

Il principi di efficienza, efficacia, economicità e pubblicità sono stabiliti per legge (D.Lgs 152/2006) e questo permette al gestore di richiedere il giusto corrispettivo per operare in tal senso. Ma nulla deve ostacolare l’approvvigionamento d’acqua ad alcun cittadino.

Negli ultimi anni il costo d’approvvigionamento è costantemente aumentato e le categorie sociali più deboli Leggi tutto >>

Bilancio positivo. Acqualatina l’osso dei politici

0

A volte, quando accadono eventi eclatanti, ci si ricorda di piccoli fatti e si riescono a fare collegamenti tra essi.

In questi giorni la politica della provincia di Latina ha dato il “meglio” di se per una spartizione di poltrone all’interno del CDA di Acqualatina.

Lotta fratricida tra Fratelli d’italia e Forza Italia nella quale il PD si è intrufolato smentendo il detto “tra moglie e marito…”.

In gioco ci sono 90 milioni di appalti in 3 anni previsti dalla società idrica.

Cosa buona si direbbe visto che la dispersione idrica nel nostro territorio supera il 50%.

Certo, ma c’è un piccolo particolare. La classe dirigente che ha governato in questi anni è la stessa che vuole mettere mano su questi lavori e che sappiamo come considera gli appalti pubblici.

Acqualatina ha presentato il bilancio 2014 e risulta un attivo di circa 11 milioni di euro.

Verrebbe da dire G.A.C.!!! (tradotto: e ci credo!!!!).

Nel 2014 la società, con la complicità dei sindaci rappresentati nell’ATO4, ha variato Leggi tutto >>

C’eravamo tanto amati…

0

Cosa succede quando i giochetti politici di chi compra e vende consensi, fa e disfà alleanze, crea e distrugge partiti, vengono acquisiti anche dall’ultimo consigliere un po’ scontento e insoddisfatto, ansioso di restituire pan per focaccia a chi, un tempo amministratore indiscusso, cade e non trova più la mano per rialzarsi? Semplice, la giunta non c’è più e gli amici diventano nemici, gli alleati di un tempo, serpi in seno e l’idillio fino a ieri difeso nonostante le difficoltà, vede trasformare lo scenario politico terracinese nel più triste e inconcludente dei commissariamenti.

Ed è proprio di questo che vorremmo parlarvi in queste poche righe, della lezione di vita che suo malgrado, il nostro ex sindaco dovrà imparare per farne tesoro in vista della prossima campagna elettorale.

Ma lui, che non è l’ultimo degli sprovveduti, subodorando il clima di tensione, cosa fa? Chiede i tempi supplementari al Prefetto e brucia tutti con le sue dimissioni. Vediamo in questo un gesto Leggi tutto >>

Deposito Cauzionale: interrogazione sugli indebiti aumenti di Acqualatina

1

Ieri 25 Febbraio 2015, la consigliera Gaia Pernarella del M5S Lazio ha depositato un’interrogazione urgente a risposta scritta in merito agli aumenti dei depositi cauzionali da parte dell’A.T.O. 4 per il Lazio Meridionale e al rincaro delle bollette.

In particolare la Pernarella dichiara: “Con questa interrogazione chiediamo a Zingaretti e Refrigeri di essere informati su eventuali iniziative a difesa degli interessi degli utenti del servizio idrico integrato con riferimento all’A.T.O. 4, che hanno visto indebiti aumenti dei depositi cauzionali disposti da Acqualatina S.p.A. con conseguente indebito aumento delle bollette. Acqualatina ha un sistema di fatturazione poco trasparente e si è dotata di una carta dei servizi che, apparentemente, non è a norma di legge. Gli abitanti della provincia di Latina non possono continuare a pagare per aumenti indebiti senza che l’amministrazione intervenga, spero che questo atto sia uno stimolo alla tutela di consumatori esasperati, da parte della Leggi tutto >>

Acqualatina No Grazie… incontro provinciale tra meetup comitati portavoce e cittaditi

1

Una risposta davvero importante quella dei Terracinesi, e non solo, ai banchetti informativi del Meetup di Terracina del 18 e 19 ottobre scorso.

Oggetto dell’informazione: Acqualatina e l’addebito in bolletta di un “Deposito Cauzionale” non dovuto anche per le vecchie utenze.

Tanti i cittadini ignari di quanto stessero pagando in più rispetto ai reali consumi, molti gli intenzionati a far valere i propri diritti, indignata la totalità delle persone che abbiamo avuto l’onore di poter informare in merito.

Una informazione che necessita però di azioni oppositive e legali organizzate, in modo da coinvolgere la coralità delle comunità interessate.

Questo l’obiettivo dell’incontro che si terrà il 31 ottobre alle ore 21,00 presso Villa Tomassini, un Meetup provinciale in cui convergeranno le notizie sulle diverse iniziative in itinere e si ricercherà un percorso comune contro la gestione di Acqualatina.

Per concordare una strategia comune, appunto, che riesca finalmente a riportare l’acqua Leggi tutto >>

E io non pago… Acqualatina

1

Tutto è iniziato lo scorso 7 agosto, una conferenza dei sindaci e dei presidenti di Provincia della Provincia di latina convocata probabilmente in modo non legittimo. In questa occasione si è stabilito di adottare una istanza di aggiornamento tariffario proposta dal gestore idrico Acqualatina.

Tale proposta è stata approvata da 11 sindaci ovvero: De Monaco (Provincia di Latina), De Meo (Fondi), Mitrano (delegato di Ranucci, Gaeta), Di Giorgi (Latina), Carnevale (Monte San Biagio), Mancini (Norma), Tomei (Roccamassima), Lucci (Sabaudia), Maric (delegato di Scalingi Sperlonga), Vento (Spigno Saturnia), Marcuzzi (delegato di Procaccini, Terracina).

Ovviamente il tutto si è svolto totalmente in barba alla legge. Nessuno in quella occasione si è accorto che l’aumento proposto dal gestore idrico sfrutta la delibera 643/2013/R/ della AEEGSI interpolandone e snaturandone il significato. Infatti viene disposto che per tutti i contratti in essere, dunque non solo per i nuovi, ogni utente debba Leggi tutto >>

  • marzo: 2019

    lun mar mer gio ven sab dom
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    25262728293031
Torna all'inizio