Articoli con tag acqua

Distacchi idrici: sollecito al commissario

2
lucchetto-rubinetto[1]

In merito alla proposta di Deliberazione Consiliare, protocollata lo scorso 20 gennaio, su iniziativa del meetup “Terracina 5 Stelle” e sottoscritta da oltre 200 concittadini, nella quale si chiede di impedire i distacchi dei contatori dell’acqua, riscontriamo con profondo rammarico, che nonostante siano ampiamente trascorsi i 30 giorni canonici, ad oggi non sia ancora pervenuta alcuna risposta.

Ricordiamo che sul tema si sono espressi diversi tribunali, tra i quali il Tribunale di Bari, che svincola l’aspetto economico da quello del diritto dichiarando nella sentenza: “la sospensione della fornitura di un bene primario come l’acqua appare sproporzionato a fronte di un inadempimento pecuniario”.

La stessa importanza del diritto non la riscontriamo, invece, da parte degli amministratori pubblici che continuano ad ignorare ed implicitamente a calpestare i diritti fondamentali dell’uomo.

In particolare i sindaci, primi responsabili della salute pubblica, per decenni hanno affrontato il Leggi tutto >>

Protocollata la proposta di delibera sui distacchi idrici

1
acqua-620x250[1]

Il meetup Terracina 5 Stelle consegna al protocollo comunale la proposta di delibera consiliare volta ad impedire i distacchi dei contatori dell’acqua nel Comne di Terracina.

La proposta, sottoscritta da più di 200 cittadini, nei vari banchetti che il meetup ha svolto in giro per la città, chiede al Commissario Ocello di applicare i suoi poteri di garante della salute pubblica e di Consiglio Comunale e mettere in pratica tutti gli atti possibili volti a scongiurare i distacchi idrici nel nostro comune, soprattutto perché i primi ad essere colpiti da tale provvedimento solitamente sono cittadini indigenti la cui morosità è da ritenersi incolpevole.

La proposta di delibera fa riferimento agli articoli dello Statuto Comunale e del Testo Unico degli Enti locali relativi alla partecipazione dei cittadini alla vita politica del Comune, ed agli obblighi di legge che i nostri amministratori hanno nei confronti dei cittadini più deboli. Ecco perché ci auspichiamo una pronta risposta da parte Leggi tutto >>

No ai distacchi idrici: lettera alla Ocello

0
acqua-620x250[1]

Una delle 5 stelle, principio fondante del MoVimento, è la tutela del diritto all’acqua.

Il MoVimento 5 Stelle è stata l’unica forza politica ad essere convinto sostenitore dei referendum del giugno 2011. Le altre forze politiche di destra e di sinistra e rispettivi centri, hanno optato per silenzi imbarazzanti veicolati da società private o partecipate in cui gli stessi politici occupano posti di potere.

L’accesso all’acqua è un diritto fondamentale dell’uomo e per questo va tutelato. Come va tutelata la qualità di questa ricchezza e la possibilità d’accesso ad una quantità adeguata per una vita dignitosa.

Il principi di efficienza, efficacia, economicità e pubblicità sono stabiliti per legge (D.Lgs 152/2006) e questo permette al gestore di richiedere il giusto corrispettivo per operare in tal senso. Ma nulla deve ostacolare l’approvvigionamento d’acqua ad alcun cittadino.

Negli ultimi anni il costo d’approvvigionamento è costantemente aumentato e le categorie sociali più deboli Leggi tutto >>

Qualità delle acque del mare terracinese

0
Qualità delle acque del mare terracinese

La stagione estiva e turistico balneare si appresta a finire, e il meetup, Terracina 5 Stelle, tira le somme del lavoro svolto sulla qualità delle acque e la percezione che cittadini e bagnanti hanno mostrato sul tema. La Questione ha letteralmente infiammato le discussioni sotto gli ombrelloni e nei social network negli scorsi tre mesi, e noi oggi pubblichiamo i risultati di un sondaggio svolto dagli attivisti del meetup con lo scopo di comprendere e divulgare quale sia la percezione che le persone hanno della qualità delle acque del nostro mare e le possibili soluzione che ne favoriscano il miglioramento.

L’indagine è stata svolta selezionando come campione i bagnanti di due stabilimenti balneari in orari diversi ed in zone differenti del litorale di ponente. Inoltre è stato utilizzato il web per raccogliere adesioni al sondaggio anche online. I risultati sono stati poi ponderati con quelli dei bagnanti. Trovate tutti i dettagli pubblicati a questo link.

Dall’analisi approfondita Leggi tutto >>

Deposito Cauzionale: interrogazione sugli indebiti aumenti di Acqualatina

1
L’Assessore conferma: Tempio di Giove… tutto irregolare

Ieri 25 Febbraio 2015, la consigliera Gaia Pernarella del M5S Lazio ha depositato un’interrogazione urgente a risposta scritta in merito agli aumenti dei depositi cauzionali da parte dell’A.T.O. 4 per il Lazio Meridionale e al rincaro delle bollette.

In particolare la Pernarella dichiara: “Con questa interrogazione chiediamo a Zingaretti e Refrigeri di essere informati su eventuali iniziative a difesa degli interessi degli utenti del servizio idrico integrato con riferimento all’A.T.O. 4, che hanno visto indebiti aumenti dei depositi cauzionali disposti da Acqualatina S.p.A. con conseguente indebito aumento delle bollette. Acqualatina ha un sistema di fatturazione poco trasparente e si è dotata di una carta dei servizi che, apparentemente, non è a norma di legge. Gli abitanti della provincia di Latina non possono continuare a pagare per aumenti indebiti senza che l’amministrazione intervenga, spero che questo atto sia uno stimolo alla tutela di consumatori esasperati, da parte della Leggi tutto >>

Cittadini contro l’abuso del deposito cauzionale richiesto da Acqualatina

2
01

Il Meetup Terracina 5 Stelle promuove la battaglia contro il deposito cauzionale imposto da Acqualatina.

L’acqua è una estensione del diritto alla vita e la rete idrica non può essere utilizzata come mera fonte di lucro dalle società multinazionali.

Ciò che invece accade nella provincia di Latina: Acqualatina, una S.P.A., lucra su questo bene comune a spese dei cittadini, con la evidente complicità degli esponenti politici locali, imponendo nelle bollette anche i costi non dovuti.

Ricordiamo che la Conferenza dei Sindaci detiene il 51% del capitale che risulta essere, quindi, pubblico. E’ per questo che invitiamo tutti i cittadini ad aderire alla costituzione di un Comitato per contrastare l’imposizione del deposito cauzionale, uniti nella difesa dell’unico interesse necessariamente tutelabile, quello della comunità ed a prescindere da colori politici e associazionistici di sorta.

E per questo motivo, alcuni cittadini inizieranno a promuoverlo e vi aspetteranno  domenica 23 novembre, Leggi tutto >>

Acqualatina No Grazie… incontro provinciale tra meetup comitati portavoce e cittaditi

1
Acqualatina No Grazie… incontro provinciale tra meetup comitati portavoce e cittaditi

Una risposta davvero importante quella dei Terracinesi, e non solo, ai banchetti informativi del Meetup di Terracina del 18 e 19 ottobre scorso.

Oggetto dell’informazione: Acqualatina e l’addebito in bolletta di un “Deposito Cauzionale” non dovuto anche per le vecchie utenze.

Tanti i cittadini ignari di quanto stessero pagando in più rispetto ai reali consumi, molti gli intenzionati a far valere i propri diritti, indignata la totalità delle persone che abbiamo avuto l’onore di poter informare in merito.

Una informazione che necessita però di azioni oppositive e legali organizzate, in modo da coinvolgere la coralità delle comunità interessate.

Questo l’obiettivo dell’incontro che si terrà il 31 ottobre alle ore 21,00 presso Villa Tomassini, un Meetup provinciale in cui convergeranno le notizie sulle diverse iniziative in itinere e si ricercherà un percorso comune contro la gestione di Acqualatina.

Per concordare una strategia comune, appunto, che riesca finalmente a riportare l’acqua Leggi tutto >>

E io non pago… Acqualatina

1
E-io-non-pago-01

Tutto è iniziato lo scorso 7 agosto, una conferenza dei sindaci e dei presidenti di Provincia della Provincia di latina convocata probabilmente in modo non legittimo. In questa occasione si è stabilito di adottare una istanza di aggiornamento tariffario proposta dal gestore idrico Acqualatina.

Tale proposta è stata approvata da 11 sindaci ovvero: De Monaco (Provincia di Latina), De Meo (Fondi), Mitrano (delegato di Ranucci, Gaeta), Di Giorgi (Latina), Carnevale (Monte San Biagio), Mancini (Norma), Tomei (Roccamassima), Lucci (Sabaudia), Maric (delegato di Scalingi Sperlonga), Vento (Spigno Saturnia), Marcuzzi (delegato di Procaccini, Terracina).

Ovviamente il tutto si è svolto totalmente in barba alla legge. Nessuno in quella occasione si è accorto che l’aumento proposto dal gestore idrico sfrutta la delibera 643/2013/R/ della AEEGSI interpolandone e snaturandone il significato. Infatti viene disposto che per tutti i contratti in essere, dunque non solo per i nuovi, ogni utente debba Leggi tutto >>

Concetti “Produttivi”

0
23207_925595_fontanella2

L'acqua ci ha prodotti e non ha niente di cui vantarsi.

L'acqua imbottigliata da una ditta privata è stata eletta "prodotto dell'anno"

Hai prodotto che?

Hai prodotto l'H2O?

L'hai invetata tu?

Sei riuscito a metterla in una bottiglia?

L'acqua "tua" fa fare tre rutti?

Oggi l'acqua non è di tutti, è di pochi che la vendono a quelli che possono comprarla.

Persino l'acqua della fontanella "pubblica" è privata;

c'è un bel contatore che gira gira allegramente senza che nessuno beva.

Ladri! Almeno metteteci il rubinetto col pulsante.

Alcune lo hanno ma qualche imbecille lo tiene sempre premuto (vedi la fontanella di "San Giovanni").

I politici ci dicevano che avremmo dovuto produrre l'energia elettrica in casa invece di comprarla dai francesi che la producono in Francia.

"Scandalo, dipendere dai nostri cugini!"

Gli stessi ci costringono (nonostante i referendum) a dipendere dai nostri cugini comprando l'acqua da loro senza che la producano.

L'acqua è nostra, la producono gratis le nostre Leggi tutto >>

  • febbraio: 2017

    lun mar mer gio ven sab dom
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728  
Torna all'inizio