Pubblichiamo questo documento di solidarietà e di verità scritto dal Dott. Antonio Turri, Presidente dell’Associazione Nazionale Cittadini Contro le Mafie e la Corruzione, rispondiamo ai politici locali e non che hanno gettato fango sul consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Gaia Pernarella, a proposito dei contributi elargiti dalla Regione Lazio all’associazione “LIBERA”.

Perché Gaia Pernarella del M5S ha avuto il coraggio di dire come stanno le cose sui finanziamenti della Giunta Zingaretti ad un’antimafia che considera “amica”.

Premetto di aver militato in Libera per oltre 15 anni e di aver ricoperto incarichi nell’associazione antimafia guidata da Luigi Ciotti. Ho deciso, dopo un lungo percorso, insieme ad alcuni amici, di lasciare quell’associazione e di dar vita ad una nuova aggregazione, che pur facendo tesoro di quanto ottenuto attraverso l’impegno di centinaia di Persone sul fronte sociale della lotta alle mafie, dal sacerdote torinese e da Libera, tentasse di superare Leggi tutto >>