Politica e Società

Articoli di opinione sulla politica e la società locale e non solo

La vocazione turistica#6 – Orti sociali urbani… tre anni di incapacità politica e amministrativa

0

Continua la rubrica dedicata al “decoro urbano”

Le puntate precedenti… #1, #2, #3, #4, #5

Parte 6: Orti sociali urbani… tre anni di incapacità politica e amministrativa

L’idea di riqualificare delle zone urbane in stato di abbandono e degrado con lo strumento degli Orti Sociali Urbani, nasce dal Forum di Agenda 21 locale nel lontano 2013. Dunque non è la politica, ma è il Forum, ovvero l’organo con il quale i cittadini possono partecipare alle attività dell’amministrazione comunale, a chiedere l’utilizzo di questo strumento attraverso il “Piano di Azione Ambientale” e di conseguenza l’ente comunale aderisce al Progetto nazionale Orti Urbani nel gennaio del 2014.

Una soluzione intelligente che permette, non solo di riqualificare delle aree in stato di abbandono, ma che ha anche una valenza sociale, permettendo a delle famiglie in condizioni economiche disagiate di produrre in proprio ortaggi e frutta con un basso impatto ambientale e con una funzione educativa, civica ed etica.

In Leggi tutto >>

Tutto tace

0

Ora è tutto tranquillo:c’è silenzio, il cinguettio degli uccelli, il rumore delle paranze al tramonto. I “Cantieri” sono chiusi ; i “Point” non ricevono più nessuno ; le “Hall” degli Alberghi non trasmettono più musica nazional popolare con radici fondane.

La macchina della propaganda è quasi totalmente spenta, ora le priorità sono altre. L’aria che si respira è idilliaca, niente più risse in piazza tra procacciniani e corradiniani. E cosa stia realmente accadendo nelle stanze dei bottoni nessuno lo può sapere.

Quello che percepiamo è un gran fermento sui soliti argomenti, infatti iniziano da una parte a girare voci su nuove destinazioni di beni storici, artistici e archeologici e dall’altra a fioccare nuove delibere di richieste di finanziamento e bandi pubblici sulla gestione di alcuni di questi.

Come nel caso di Palazzo Braschi, su cui iniziano a circolare rumors su possibili destinazioni ad una sedicente onlus vestita da istituto nautico . Ricordiamo bene che le passate Leggi tutto >>

C’è CULTURA e cultura

0

Da giorni ci chiediamo se richiedere una sala comunale sia come richiedere  una sala consiliare, vista la risposta del Presidente del Consiglio Comunale di Terracina; ci chiediamo se parlare di Costituzione non sia un obiettivo di interesse pubblico e se le idee sono ancora importanti come lo è quel patto che unisce il nostro popolo, ovvero la Costituzione; ci chiediamo che cosa sia cultura, cosa produca sapere colto e parafrasando Troisi il quale dichiarava la differenza tra MIRACOLO e miracolo, avanziamo l’ipotesi che ci sia CULTURA e cultura vista la presentazione del libro di Alemanno “consumata” l’altra sera presso la sala Abate del polo museale di Terracina; ci chiediamo, inoltre, chi abbia prodotto la richiesta di tale presentazione, chi l’abbia protocollata e soprattutto chi abbia dato l’assenso per iscritto, ammesso che a monte ci sia una domanda scritta.

A questo punto ci preme ricordare al nostro “caro” sindaco che l’ex primo cittadino di Roma resta imputato in una trance Leggi tutto >>

Du’ ciechi a fa’ a sassate

0

Finalmente arriva a conclusione questa campagna elettorale tra due candidati sindaco al ballottaggio che a tratti sembra avvicinarsi al ridicolo.

Tra i contendenti volano parole grosse, i toni sono a tratti esasperati. Alla fine in ogni caso sappiamo già come andrà a finire. Una grande ammucchiata di consiglieri che cercheranno ognuno di soddisfare gli interessi di chi “là sopra ce li ha mandati”.

Tratto da Facebook

L’importante è saper comunicare di essere migliore dell’avversario, ma nessuno di loro sembra essere in grado di capire l’argomento di conversazione.

La bagarre sulla RI.DA Ambiente Srl, ci fa perfettamente comprendere che nessuno dei due contendenti alla carica di Sindaco sia al corrente di come la legge prevede che siano gestiti i rifiuti, nonostante abbiano già ricoperto la carica di Sindaco e Vicesindaco della città di Terracina.

Da una parte Corradini accusa l’avversario di aver, con una ordinanza, imposto alla Servizi Industriali di conferire presso la RI.DA Leggi tutto >>

Io ce l’ho più grande!!! Il cartellone, cosa avete capito

0

Se la virilità fosse calcolata dalla grandezza dei cartelloni, Rocco Siffredi non avrebbe potuto nemmeno partecipare.

In questa finta gara fatta dalle manie di grandezza partecipano:

Corradini il rappresentante di Fazzone, devoto al partito Forza Italia del presidente Berlusconi da poco uscito dai servizi sociali.

Di Tommaso porta borse di Zingaretti, devoto nascosto del PD del non eletto Renzie.

Procaccini con Fratelli D’Italia, fratello della Lega, fratello di mille liste civiche con la solita sorella maggiore che vuole sempre avere ragione… la Meloni.

Inizia la gara della Grandezza dei cartelloni, parte subito il PD in quarta, già da Ottobre quando ancora si andava al mare, la bellezza dell’attore è ovunque nascosta in una suggestiva visione futuristica simile a quella dell’ apertura del miglior supermercato. Per poi fare la sua apparizione come il miglior banconista, quello che ti sorriderà sempre e anche quando gli chiederai un etto di prosciutto, lui ti risponderà con il Leggi tutto >>

Specchio specchio delle mie brame, chi è il più bello del reame?

0

Il percorso elettorale porta ad un impegno basato sulla ricerca del giusto profilo di futuro sindaco: impeccabile e sempre presente. In ogni momento storico si ricercano delle figure di diverso livello.

ALLA RICERCA DELL’ UMILTA’. C’è l’ex sindaco Procaccini che si mette a pulire gli scogli della darsena, proprio lui figlio  dell’ultima campagna elettorale, fatta di slogan, cartelloni e macchine con megafono! Il problema non è cambiare… MA E’ CAMBIARE IN CORSA!!!!!! Sono anni che esiste sul sito comunale una Applicazione a disposizione di tutti chiamata DECORO URBANO una delle prime battaglie vinte dal ms5 Terracinese dove tutti i cittadini possono segnalare situazioni di incuria e degrado, e forse non ricorda di aver già ampiamente disatteso le promesse fatte durante gli anni della sua amministazione.

Tutti parlano di un cantiere… MA UNO SU TUTTI RIMANE SEMPRE APERTO ED INCOMPIUTO ED E’ QUELLO DELL’ IMPIANTO DEL COLAVOLPE!

Addirittura assistiamo ad un bel gesto! Quello di destinare Leggi tutto >>

E dopo la funivia…il grand hotel (avvicinatevi alla macchina sijori)

0

Pur ringraziando il sig. Corradini, candidato sindaco di Terracina in FI per l’interesse dimostrato nei confronti dell’Istituto “Filosi” vorremmo ricordargli che, tale scuola, nasce innanzitutto come indirizzo Commerciale, indirizzo che ha segnato la storia dell’Istituto stesso, e che nel 1997 si è aggiunto anche l’indirizzo Servizi Socio sanitari.

Tale precisazione è d’uopo per una persona che si presenta come sindaco, nel senso che risulta opportuno conoscere la storia ed i vari indirizzi delle scuole medie superiori di Terracina; sarebbe opportuno, inoltre e soprattutto, sapere cosa fanno, come lavorano e come operano sul territorio… insomma sarebbe come dire che il Liceo Leonardo da Vinci accoglie solo il Liceo Classico mutilandolo del Liceo Scientifico e del Liceo Pedagogico.

A questo, punto Sig. Corradini, è anche indispensabile sottolineare che il futuro di Terracina non è legato solamente agli alberghi e/o al turismo, ma forse si dovrebbe prima salvaguardare la salute dei Leggi tutto >>

I finti giovani fanno solo vecchia politica

0

Anagraficamente ei fu,

il primo sindaco giovane ma con metodi antichi,

non si fa scrupoli usando alleanze con varie liste civiche, non contento Procaccini un “fratello d’Italia”, non ci pensa due volte e subito trova un vecchio fratellastro di borgo hermada: Zicchieri.

Anche lui dopo 1000 fratelli non riconosciuti (A.N., PDL, FLI, poi di nuovo AN, listacivica….non e’ il codice fiscale) adesso è con Salvini… e qual’ è il problema… alla fine come dice Zalone se nella prima repubblica tutti aspiravano al posto fisso, i finti giovani desiderano la potroncina sicura.

Mentre Zicchieri si accontenta della solita poltroncina da consigliere, usando ad suo piacimento tutti questi partitelli che si vendono per 200 voti, sotto sotto c’è chi i conti li sa fare bene!

E punta alla POLTRONA REALE!

Signore e Signori Il grande fratello Procaccini, in questi periodi si diventa amici di tutti, quasi un sociologo… Ma alla fine è solo una matematica della scuola dell’obbligo… Non oltre!

E la matematica Leggi tutto >>

Terracina 2026: i partiti non esistono più, il PD non esiste più, perchè nessuno gli donò il 2×1000

0

Questo invece è il nostro di augurio! Magari anche prima del 2026! Alla fine perché aspettare così tanto!

Si continua a farsi solamente pubblicità come i vecchi Supermercati o negozi che qualche anno fa’ usavano questo tipo di marketing per attirare l’attenzione dei futuri consumatori! Si avete letto bene CONSUMATORI!

Supermercato PD Ha aperto ufficialmente le sue porte! E noi le nostre braccia… Ma questa volta vorremmo metterci noi alla cassa. Chiedere il conto della campagna pubblicitaria/elettorale farcita di cartelloni completi dei futuri consiglieri e con lo Spot più bello dedicato al futuro sindaco.

Quanto costa ST’ARAGOSTA? E CHI STA PAGANDO?

Come un prosciutto made in Cina c’è solo una bella scritta o foto ma poi se leggi bene l’etichetta scopri la provenienza.

E la provenienza non è NE D.O.C. ,D.O.P. ECT. Ma è semplicemente P.D. PARTITO DEMOCRATICO.

Bisogna informare tutti i possibili consumatori, che quest’azienda che si finge un partito viene sostenuta da finanziamenti Leggi tutto >>

Chi commissaria il commissario?

0

Il Consiglio Comunale nell’agosto 2011 approva Piano Urbano del Traffico (PUT). Il Consiglio Comunale è l’organismo più alto e rappresentativo di un comune e per questo ha dei poteri decisionali maggiori rispetto agli altri organismi quali Giunta, Uffici ecc…

Infatti, se si parla di pianificazione territoriale, è il Consiglio a doversi esprimere supportato magari da un iter che tende alla massima partecipazione possibile anche da parte dei cittadini. “L’appartenenza collettiva del territorio al popolo, è un’appartenenza a titolo di sovranità” sostiene il  Prof.Paolo Maddalena.

Senza dilungarsi con disquisizioni giuridiche e limitando ad una micro vicenda rispetto all’applicazione dei principi sottolineati dal prof. Maddalena, ci si pone una domanda: chi può modificare un piano, come per esempio il PUT? Sembra che non ci sia risposta al di fuori di questa: IL CONSIGLIO COMUNALE.

PUT – Tavola 5 – Piste Ciclabili

Se questa fosse davvero l’unica risposta rispettosa della costituzione Leggi tutto >>

  • agosto: 2017

    lun mar mer gio ven sab dom
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031  
Torna all'inizio