Le Nostre Battaglie

Diario di bordo delle nostre attività, iniziative, proteste, proposte.

Palazzo della Bonificazione Pontina: la Regione controlli come vengono gestiti i finanziamenti stanziati

0

A conclusione del lavoro di fiato sul collo portato avanti dal Meetup Terracina 5 Stelle in merito ai lavori di realizzazione e allestimento del Museo Archeologico e della Bonificazione Pontina di Terracina, vista la spregiudicatezza con cui l’amministrazione comunale continua a portare avanti la non gestione del Palazzo e l’incapacità dei funzionari regionali di far rispettare la legge in merito a rendicontazioni economiche di fondi pubblici e attuazione degli effettivi progetti approvati, tramite la nostra portavoce in Consiglio Regionale, Gaia Pernarella, abbiamo presentato un’interrogazione alla giunta regionale nella quale si chiede quali siano le motivazioni per cui gli interventi previsti dal Programma APQ quadro 1 approvato con un accordo tra Comune, Regione e Ministero dei Beni culturali nel lontano 2001, siano gestiti in maniera frammentaria non sottostando tutti alla direzione regionale competente per materia, con conseguenti difficoltà di ricognizione e controllo degli Leggi tutto >>

Macata pubblicazione di atti sulla gestione dei rifiuti: segnalazione all’ANAC

1

Immagine sito informativo differenziataterracina.it

Ricordate l’accesso agli atti che grazie alla portavoce Gaia Pernarella avevamo chiesto al Comune di Terracina in merito al contratto stipulato per il servizio di raccolta di rifiuti con la De Vizia Transfert SRL?

Il comune di Terracina, tramite una nota ha comunicato l’imminente pubblicazione del contratto sul sito, come previsto dalla legge appunto, giusto il tempo di eliminare quei dati sensibili che costituiscono il segreto industriale garantito per la ditta.

Peccato che la legge sia del 2015, esattamente comma 505 della legge n. 208/2015, e ad oggi, dopo quasi due mesi dalla succitata nota, di pubblicazione sul sito non vi sia traccia. Ecco perché torniamo a sollecitare i nostri portavoce affinché trovino modo e maniera di ricordare all’amministrazione comunale le sue gravi mancanze nell’ottemperanza di questa norma. Intanto riteniamo necessario segnalare all’ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione) questa situazione di disagio Leggi tutto >>

Allevamenti di cozze e speculazione politica

0

Alcuni sostengono che la portavoce Gaia Pernarella non si sia neanche accorta della richiesta di un impianto di mitilicoltura nelle acque di Terracina. La realtà è un’altra e questa vicenda è la dimostrazione che si sia trattato solamente di speculazione politica. Sia destra che sinistra hanno finito di dimostrare la propria incapacità politica ed inettitudine a risolvere un problema. La speculazione che è dimostrata anche dai titoloni apparsi oggi sui principali quotidiani.

Titolo su Il Giornale di Latina

Titolo su Latina Oggi

Di seguito l’intervento della portavoce del Movimento 5 Stelle in Consiglio Regionale.

CULTURA, questa sconosciuta

0

Ci risiamo, e speriamo che questa sia la volta buona…

Dagli articoli di stampa, mezzo da sempre prediletto dalla nostra Commissaria Ocello a discapito delle ben più noiose e compromettenti delibere di Giunta e Consiglio, apprendiamo che il prossimo 4 maggio ci sarà la grande inaugurazione del Palazzo della Bonificazione Pontina nel centro storico alto di Terracina.

E siamo a quota 3, se non sbagliamo…

Come i più attenti sapranno seguiamo la vicenda da anni (Marzo 2014, Dicembre 2014), e non possiamo al rush finale non occuparci di quella che sembra l’ennesima infinita vicenda che riguarda la ristrutturazione e la futura fruizione di uno dei nostri bellissimi palazzi storici.

Per chi non avesse seguito le puntate precedenti, ricordiamo che il Palazzo beneficia di un finanziamento regionale di 1.807.599,15 euro, e che il suo recupero rientra in un programma ben più ampio definito l’Accordo di Programma Quadro 1 tra il Ministero BB.AA.CC. e la Regione Lazio sottoscritto in data Leggi tutto >>

Distacchi idrici: sollecito al commissario

2

In merito alla proposta di Deliberazione Consiliare, protocollata lo scorso 20 gennaio, su iniziativa del meetup “Terracina 5 Stelle” e sottoscritta da oltre 200 concittadini, nella quale si chiede di impedire i distacchi dei contatori dell’acqua, riscontriamo con profondo rammarico, che nonostante siano ampiamente trascorsi i 30 giorni canonici, ad oggi non sia ancora pervenuta alcuna risposta.

Ricordiamo che sul tema si sono espressi diversi tribunali, tra i quali il Tribunale di Bari, che svincola l’aspetto economico da quello del diritto dichiarando nella sentenza: “la sospensione della fornitura di un bene primario come l’acqua appare sproporzionato a fronte di un inadempimento pecuniario”.

La stessa importanza del diritto non la riscontriamo, invece, da parte degli amministratori pubblici che continuano ad ignorare ed implicitamente a calpestare i diritti fondamentali dell’uomo.

In particolare i sindaci, primi responsabili della salute pubblica, per decenni hanno affrontato il Leggi tutto >>

La partecipazione dei cittadini oltre la logica clientelare

1

L’argomento della partecipazione alla vita amministrativa del nostro comune è un tema fondamentale del programma in corso di stesura e per questo il meetup Terracina 5 Stelle ha dedicato diversi incontri pubblici a questo argomento.

Nell’analisi della situazione attuale scopriamo che lo statuto comunale già prevede alcune forme che permettano ai cittadini di partecipare alla vita politica, il Titolo Terzo è denominato proprio “ISTITUTI DI PARTECIPAZONE” e prevede diverse possibilità per i cittadini terracinesi.

Nello specifico prendiamo in considerazione l’articolo 38, quello che regolamenta le attività associative. Secondo lo Statuto Comunale l’amministazione incentiva le libere forme associative, e quindi a questo scopo può erogare incentivi di natura patrimoniale, finanziaria e tecnica nei limiti stabiliti da un apposito regolamento.

Questo regolamento viene stilato e approvato nel lontano 1994 durante l’amministrazione Recchia (Regolamento n. 90 del 1994), e nell’analizzarlo ci Leggi tutto >>

Corsa ad un debito in variante

1

Il territorio è bene comune dei cittadini. Una banalità? Si. Ma di una potenza dirompente che fa sentire partecipi alla vita comune tutti i cittadini. Su questi principi si strutturano tutti gli enti di rappresentanza della Repubblica Italiana ad ogni livello. La partecipazione nelle scelte comuni rientra tra i diritti fondamentali di tutti.

Avendo pienamente contezza di ciò, ci si indigna di fronte ad atti monocratici intrapresi da commissari straordinari che, proprio perché la legge permette loro di intervenire assumendo poteri straordinari, dovrebbero esercitarli in modo molto cauto, evitando ogni tipo di abuso che possa esser giustificato dalla sola sete di potere.

Oggi, mentre il resto del mondo terracinese è in campagna elettorale, vogliamo parlarvi del nuovo impianto sportivo nel quartiere Calcatore.

La storia urbanistica della zona non è mai stata molto limpida e sembra non esserlo neanche in questo caso.

Il quartiere è stato edificato senza alcun criterio urbanistico Leggi tutto >>

Un’amministrazione INAGIBILE!!!

0

Troppo spesso ci si lamenta della burocrazia, della sua lentezza, della sua complessità e spesso si  tende a pensare che le motivazioni siano dovute ai numerosi passaggi amministrativi.

Un metodo  risolutivo molto gettonato nella nostra amministrazione è l’eliminazione di tutte quelle procedure nate per garantire la  correttezza amministrativa e la tutela dei diritti pubblici. Così facendo però, ci si espone ad  un’illegalità diffusa di carattere puramente egoistico che, certo in linea con il comportamento  sociale attuale, resta di sicuro un metodo pericoloso.

In realtà la cosa sarebbe semplice da risolvere.

Formazione dei dipendenti, riorganizzazione amministrativa volta all’efficienza e, cosa  possibile ma nessuno ha mai il coraggio di fare, sospensione e nei casi più gravi  licenziamento dei dipendenti infedeli, non al padrone politico di turno, come avviene oggi,  ma infedeli al ruolo ricoperto di tutela dei beni, materiali ed immateriali, pubblici.

A questa riflessione è facile Leggi tutto >>

No ai distacchi idrici: lettera alla Ocello

0

Una delle 5 stelle, principio fondante del MoVimento, è la tutela del diritto all’acqua.

Il MoVimento 5 Stelle è stata l’unica forza politica ad essere convinto sostenitore dei referendum del giugno 2011. Le altre forze politiche di destra e di sinistra e rispettivi centri, hanno optato per silenzi imbarazzanti veicolati da società private o partecipate in cui gli stessi politici occupano posti di potere.

L’accesso all’acqua è un diritto fondamentale dell’uomo e per questo va tutelato. Come va tutelata la qualità di questa ricchezza e la possibilità d’accesso ad una quantità adeguata per una vita dignitosa.

Il principi di efficienza, efficacia, economicità e pubblicità sono stabiliti per legge (D.Lgs 152/2006) e questo permette al gestore di richiedere il giusto corrispettivo per operare in tal senso. Ma nulla deve ostacolare l’approvvigionamento d’acqua ad alcun cittadino.

Negli ultimi anni il costo d’approvvigionamento è costantemente aumentato e le categorie sociali più deboli Leggi tutto >>

Io so Io e Voi non siete un C…

1

Apprendiamo dalla “Santa Stampa” che la Commisaria Ocello avrebbe approvato uno schema di protocollo di intesa con Soprintendenza Belle Arti, Istituto Superiore per la Conservazione e il Restauro del Ministero e L’Accademia Nazionale di San Luca per la realizzazione all’interno di Palazzo Braschi di un centro di ricerca, sperimentazione e formazione per il restauro, nonchè centro espositivo e di promozione e gestione turistica integrata, (Yeahhh!) E brava commissaria!

I politici locali all’unanimità stanno elogiando l’iniziativa rivendicandone addirittura la paternità o maternità (per parità dei sessi). Ma a noi come al solito sorgono spontanee delle domande.

Ma sulla base di cosa?

Di quale progetto?

Chi l’ha redatto?

Basandosi su quali studi?

Per quali motivazioni?

Nessuno ha informato la Commissaria della delibera di Consiglio Comunale n°20705/88 sulla destinazione d’uso del palazzo che riceve dalla Regione Lazio ben 4 miliardi di lire? Troppo vecchia? Allora potrebbero informarla Leggi tutto >>

  • giugno: 2017

    lun mar mer gio ven sab dom
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    2627282930  
Torna all'inizio