Classe ’85, Laureata in Economia, attivista storica del Meetup Terracina5Stelle. Sarà Anna Mattiello la candidata alla Camera dei Deputati per il collegio uninominale Terracina-Cassino.

Ma chi è Anna? Una persona seria e determinata, una persona che ha sempre lavorato con umiltà e preparazione per il nostro territorio senza cercare alcuna visibilità. A Terracina in particolare, protagonista di battaglie come l’Area Molo,  plastic free, Morelle, organizzatrice di eventi sulla legalità come quello col compianto Prof. Imposimato, inoltre protagonista di denunce, prescrizioni e proposte varie che vedevano il loro concretizzarsi attraverso il nostro rappresentante regionale. Una persona giovane, ma che ha tutta la preparazione e competenza cioè le carte in regola per rappresentare e tutelare la persone perbene di Terracina e non solo.

Purtroppo oggi  il nostro Paese sta assistendo ad uno spettacolo quantomeno pietoso della politica, molto confuso e privo di programmi concreti,  rivelandosi esclusivamente una lotta senza esclusione di colpi, per la conservazione di poltrone e del potere da parte di questi vecchi dinosauri della politica, che hanno portato in tanti anni, l’Italia alla rovina e continuano a blaterare di fossile, di nucleare  e di promesse dell’ultim’ora. Volti stantii della politica che da decenni tutelano esclusivamente i loro interessi, prendendo in giro gli elettori che, purtroppo in Italia, hanno la memoria corta. E tutto ciò con la complicità di gran parte della carta stampata, che ha venduto la propria dignità in cambio dei fondi all’editoria che il M5S aveva tentato gradualmente di abolire.

Siamo l’unica forza politica, ferma nei suoi principi, a portare avanti un moderno programma politico che preveda la tutela dell’ambiente, la salvaguardia del welfare e lo sviluppo, attraverso le nuove tecnologie, del mondo del lavoro. Il nostro presidente Conte ha già dimostrato all’Europa ed al mondo, come si possano ottenere, attraverso la diplomazia seria, risultati eccezionali come il PNRR. Ma non basta

Si tratta di una situazione potenzialmente disastrosa afferma il Presidente Conte … “frutto anche di una timidezza d’azione che a livello europeo non ha aiutato a raggiungere obiettivi importanti su cui il Movimento 5 Stelle da mesi ha alzato la voce, invitando il Governo a fare tutto il possibile. E precisamente: di un tetto al prezzo del gas, di un Recovery Plan per l’energia sul modello di quanto fatto per la sanità durante la pandemia, di uno scostamento di bilancio per proteggere il tessuto imprenditoriale e sociale.”…

..”La campagna elettorale non può nascondere queste urgenze. Tra meno di un mese una nuova ondata di caro-bollette e caro-energia minaccia di mettere in ginocchio metà Paese, alimentando tensioni sociali e disaffezione verso la Politica

Il M5S propone alcune misure di immediato impatto, su cui siamo pronti a confrontarci con tutte le forze politiche:

– un aiuto vero, tangibile, a chi vive e lavora sull’orlo del baratro – anche valutando uno scostamento di bilancio;

– taglio netto dell’IVA sui beni di prima necessità;

– stabilizzazione della cedibilità dei crediti d’imposta come sistema per favorire investimenti a costo zero di cittadini e imprese, dando vita a un ‘Superbonus economia’ che premi investimenti virtuosi, soprattutto green, in grado di calmierare futuri aumenti dei prezzi dell’energia.

Infine  una necessaria e reale tassazione sugli extraprofitti di chi, durante i momenti più duri della crisi, ha avuto enormi vantaggi economici dalle speculazioni a danno della collettività.

Il ‘Governo dei Migliori’ non è riuscito a incassarli a causa di una norma evidentemente non all’altezza; all’appello mancano 9 miliardi che devono andare subito in soccorso di aziende e lavoratori.

Non lasciamo che la campagna elettorale distragga dalle urgenze del Paese: è una questione di responsabilità, tema che a tanti politici dovrebbe essere caro.

E’ con questi obiettivi che Anna ha deciso di mettere a disposizione dei cittadini un periodo limitato della sua vita per combattere il malaffare e la malapolitica, qualora i cittadini volessero concederle questo privilegio.

Anna è pronta a fare la sua parte.

È dalla parte dell’Italia,

 #dallapartegiusta.