Archivio di Luglio, 2020

Terracina Estate 2020, un altro giro di giostra

0

Sarà l’emergenza Covid 19 che consiglia di evitare gli assembramenti, o forse un nuovo gioco dell’estate 2020 ma la novità quest’anno a Terracina è il mistero delle giostre iper dinamiche, iper itineranti, non fai in tempo a salirci sopra che già sono sparite per poi, come fossero dotate di vita propria, ricomparire magicamente in un’altra zona della città. Al di là dell’ironia, la  vicenda del Luna Park cittadino, che per oltre un decennio ha svolto la propria attività presso l’area di via Stella Polare, continua ad essere lo specchio dell’incompetenza e inconcludenza dei nostri amministratori.

Anche questa estate le giostre si erano piazzate nella zona di sempre che poi è l’unica presente ed attrezzata a grande parcheggio auto a Terracina. E questo fino al 7 luglio 2020, quando i poliziotti del Commissariato di Terracina, in collaborazione con l’Ufficio circondariale marittimo della città, hanno apposto i sigilli per mancanza delle autorizzazioni all’esercizio e allo Leggi tutto >>

M5S una certezza nella totale incertezza

0

In questi giorni tutta la stampa locale è impegnata nel riportare i vari salti carpiati di improbabili candidati sindaco che passano da uno schieramento all’altro con la massima disinvoltura.

Questo probabilmente sta a dimostrare che non esistono programmi o ideologie politiche, ma solamente una incondizionata sete di potere per poter perpetuare nello smembramento di questa città a vantaggio delle proprie cerchie di sostenitori.

Ma nel caos generale solo una certezza rimane e cioè la serietà con cui il M5S presentò alla stampa la propria lista con la scelta di Piero Vanni fin dal lontano 19 Dicembre 2019.

Artigiano, 57 anni, attivista storico del Meetup Terracina 5Stelle, il più votato alle consultazioni on line svolte già a Dicembre 2019,  per l’individuazione del candidato sindaco, che ha traghettato il gruppo terracinese attraverso il percorso per la certificazione del Movimento 5 Stelle.

Interprete di numerose battaglie sul territorio, dentro e fuori il 5 Stelle, Leggi tutto >>

Studenti di Terracina ricevono 10 mila euro dalle donazioni dei Parlamentari e Consiglieri M5S (quando la politica è realmente al servizio dei cittadini)

0

Il Movimento 5 Stelle, dal primo giorno in cui ha messo piede nelle istituzioni, ha scelto di tagliarsi lo stipendio. Gesto, che non è solo simbolico, ma che permette ogni anno di finanziare decine di progetti, e di beneficiare di un piccolo tesoretto a disposizione dei cittadini.

Dal palco di Italia 5 Stelle dello scorso 13 ottobre, è stata annunciata la decisione di donare a favore delle scuole italiane 3 milioni di euro, in progetti con obiettivi che vanno da una maggiore sicurezza dei locali scolastici a nuovi percorsi formativi a distanza, dalla rigenerazione degli spazi alla sostenibilità ambientale. Sono stati dunque selezionati i progetti più meritevoli tramite una votazione tra gli iscritti al sistema Rousseau ed assegnati dei fondi a ciascuno di essi.

Tra i progetti più meritevoli, si è distinto quello della scuola media I.C. Maria Montessori di Terracina con il corso di formazione “Io non butto: conosco, rispetto, creo e… produco!” e che riceverà un finanziamento Leggi tutto >>

Plastic free e le promesse non mantenute

0

Quello della “ casetta dell’acqua” presso il parcheggio di villa Tomassini è un argomento da noi già trattato dopo che l’assessore Zappone ne annunciò l’istallazione definendola “servizio utile per i cittadini e di concreta sostenibilità ambientale” in relazione al “percorso “Plastic Free del nostro Comune” iniziato da circa due anni seguendo (a modo proprio) le linee guida dettate dal Ministero dell’Ambiente.

Come facemmo notare nel nostro articolo precedente, il percorso intrapreso dal Comune di Terracina ha già avuto un inizio discutibile essendo scaturito da una decisione di Giunta Comunale senza prima passare da una programmazione e pianificazione più completa ed onnicomprensiva proveniente dal Consiglio Comunale e limitando in tal modo la portata dell’iniziativa.

Inoltre si è fatto passare il messaggio fuorviante che le borracce distribuite dalla casetta, pagate dal Comune 10.000 euro, soldi provenienti dalle tasse pagate da noi contribuenti, siano gratuite. Come non Leggi tutto >>

Torna all'inizio