Il punto sulla situazione dei beni culturali della città

La facilità e la superficialità con le quali turismo, cultura e beni culturali vengono attualmente proposti sul nostro territorio lascia assai perplessi. Facile scrivere, facile parlare contro, facile negare: questo il ritornello di chi vuole far passare il dovuto quotidiano come alta amministrazione e la progettazione futura come frutto di menti “acute”. Nello specifico, basti osservare come nella gestione del Foro Emiliano ci si trovi nella più acclarata illegalità: prima ancora di entrare nell’area, dall’altezza di Piazza Domitilla, fa bella mostra di sé un cartello di divieto di transito, regolarmente sbeffeggiato non solo dai residenti, ma dagli stessi autoveicoli comunali, che tra l’altro fanno manovra sul lastricato forense.

La proposta indecente sarebbe chiedere ai cari dis-amministratori locali che si presentano con la medesima squadra perché si sa, a loro dire “squadra vincente non si cambia”, se Leggi tutto >>