Eravamo presenti anche noi, questa mattina a Latina, alla Commissione consiliare provinciale “Sviluppo e Tutela del Territorio” convocata per audire le Associazioni Ambientaliste sul Piano Rifiuti Regionale ma anche, e siamo intervenuti nel merito, sul nuovo impianto di compostaggio che dovrebbe sorgere nel nostro territorio nell’area di Morelle. Lo abbiamo fatto per ribadire il nostro punto di vista sul tipo di impianto che secondo noi sarebbe ideale ovvero un piccolo centro di compostaggio aerobico, senza digestivi e produttori di energia, per il solo fabbisogno di Terracina e in minima parte di altri siti la cui frazione umida sia di qualità, comuni limitrofi con ottime percentuali di differenziata e mercati ortofrutticoli. Il tutto affiancato da progetti di economia circolare, non viziati da incentivi pubblici, già sperimentati con successo nel nord Italia e nord Europa che da anni hanno riconvertito i vecchi centri di raccolta in fabbriche di materiali con tanto di officine per il recupero e mercatini per il riciclo.

A questo link l’intervento della nostra Barbara Taddei

Stay tuned