Cosa succede all’Area del Molo? Perché da diversi giorni sui cancelli di ingresso sono presenti dei cartelli che vietano l’accesso dopo che per tutta la stagione estiva è stato permesso di utilizzarla abusivamente come parcheggio? 

Con quale atto è stata presa questa iniziativa tenuto conto che dall’Albo Pretorio comunale non risulta alcun documento ufficiale? In accordo con la Regione Lazio che nel 2014 ha rinnovato la concessione per sette anni al costo complessivo di 23242,17 euro?

Sono queste solo alcune delle domande che, ancora una volta e a difesa di un bene di interesse collettivo, luogo simbolo della nostra città, siamo costretti a rivolgere direttamente all’amministrazione terracinese tutta e in particolare all’Assessore con delega al Demanio Gianni Percoco e al dirigente del Dipartimento III Demanio Marittimo, Ing. Corrado Costantino.

Come ormai noto, infatti, l’Area del Molo, 13.650, 50 metri quadrati didemanio marittimo, è inserita in un sito di interesse Leggi tutto >>