Meno male che Nicola c’è!

A proposito di cambiamento climatico: dopo anni di articoli, programmi televisivi e radiofonici, convegni, cortei di protesta contro il sistema attuale e, soprattutto, dopo eventi naturali sempre più catastrofici ed in crescita esponenziale che stanno cambiando inesorabilmente gli equilibri naturali del pianeta, il 14 marzo, alla vigilia dello “Sciopero mondiale per il futuro”, irrompe nella scena mediatica terracinese il post del signor sindaco che ci sollecita a prendere coscienza del cambiamento in atto e delle sue drammatiche conseguenze: ” Per farvi capire quanto la cosa ci riguarda, basti pensare che tra meno di 80 anni la piazza dove domani si raduneranno i ragazzi non esisterà più. Anzi, l’intera città non esisterà più. Poiché sommersa dal mare. Chiaro?”

Conciso ed efficace. Come piace al popolo di Facebook.

Ma come si concilia questo post con l’inerzia mostrata finora da questa Amministrazione nell’avviare azioni concrete che orientino la città Leggi tutto >>