Eccoci ad affrontare ancora una volta la questione  “Area del Molo”, un’area demaniale che presenta attualmente la destinazione d’uso come “Area Verde attrezzato e centro per le attività sportive, ricreative e culturali”.

Per chiarire meglio la questione, partiamo dall’inizio della vicenda. L’attuale amministrazione comunale di Terracina chiese, con la nota n°2725 del 18/01/2017 indirizzata alla Regione Lazio, Direzione Sviluppo Economico e Attività produttive-Area Concessioni, l’adeguamento dell’attuale concessione demaniale marittima TE/043 (con valenza fino 31/12/2020) al fine di realizzare nell’Area del Molo “un parcheggio pubblico a servizio della portualità e del collegamento con le isole pontine” (sarebbe a dire che l‘Amministrazione locale si preoccupa di promuovere il turismo  a Ponza adibendo un’area preziosa per la cittadinanza a parcheggio per i turisti diretti alle isole). Infatti, pochi mesi dopo, e cioè nel maggio del 2017, con altre due note (la n°2225 e la n°24316) Leggi tutto >>