La reazione del Presidente del Consiglio Comunale al nostro video di denuncia riguardante la trasformazione estetica del vecchio porticciolo fluviale, Lo Squero, ci appare estremamente grave e scomposta.

Oltre a darci dei poveracci, minaccia querele a chi, leggendo un atto pubblico e riscontrando possibili discordanze con ciò che è stato autorizzato, chiede spiegazioni.

Spiegazioni dovute dall’amministrazione comunale, che proprio lui rappresenta, ma che, spogliato del suo ruolo pubblico, interviene da diretto interessato facendo presupporre un leggero conflitto di interessi.

Inoltre precisiamo che la nostra denuncia non interviene affatto sulla attività che si è deciso di realizzare in quel sito, ma sul rispetto di un bene pubblico e tutelato dall’articolo 9 della costituzione italiana: IL PAESAGGIO.

Anche in piazza di Spagna a Roma esiste un Mc Donald ma al di là di una piccola insegna esterna l’edificio storico è stato integralmente preservato.

Le nostre domande sono:

1) Il colore del rivestimento è quello previsto dall’autorizzazione?

2) Il parapetto doveva rimanere nella sua estetica originaria?

3) Il dehors ha avuto tutte le autorizzazioni e pareri necessari?

4) È stato opportuno realizzare un ingresso carrabile così ampio nel bel mezzo dell’incrocio più importante e trafficato della città?

5) Il totem del locale non disturba la visuale del nostro amatissimo Tempio di Giove Anxur?

Semplici domande per le quali dei semplici cittadini non crediamo meritino di essere definiti dei poveracci e soprattutto da chi occupa il ruolo istituzionale e che magari a queste domande dovrebbe rispondere.

Ci spaventa poi l’attacco personale alla nostra portavoce regionale la quale non è intervenuta in alcun modo in questa attività del meetup. Ci spaventano i modi, le minacce di possibili ritorsioni a lei ed i suoi familiari, come se il Presidente del Consiglio non avesse null’altro da dire entrando nel merito della vicenda da noi sollevata. Qual è lo spirito che spinge un rappresentante dell’amministrazione pubblica ad occupare una delle più importanti poltrone garanti del dibattito pubblico?

Non ci abbassiamo al livello imposto con i suoi interventi ma continuiamo ad attendere risposte ai dubbi da noi sollevati certi del fatto che in questo paese sia ancora possibile porli.

Allegato: Detetminazione comunale di autorizzazione