Archivio di novembre, 2017

..’enn ‘rrivat fin o’ bass Lazio

0

“Amm’arrivà fin o’ bass Lazio” non è un’intercettazione dall’ultima indagine sul clan dei casalesi in terra pontina, ma quanto pronuncia il boss del clan nella prima stagione di Gomorra, la fortunata serie televisiva che da venerdì ha ripreso, per il terzo anno, ad affascinare malamente grandi e piccoli. Seguita da tutta Italia come è noto racconta le faide napoletane e, come anche tutto il territorio della provincia di Latina, sia in mano ai clan: Minturno, Fondi, Latina e Terracina sono i set naturali che il pubblico nazionale, non bastassero i sottotitoli, ormai riconosce a prima vista e dove la fantasia si mescola alla cruda realtà. Nella seconda serie, infatti, molti lo ricorderanno, veniva raccontato l’omicidio di un boss sul lungomare di Terracina, tale e quale a quanto era accaduto nel 2012 a Gaetano Marino “McKay”, boss del clan degli Scissionisti di Secondigliano – Scampia.

Qualche giorno fa quell’omicidio, grazie al lavoro ininterrotto e sotto traccia degli investigatori Leggi tutto >>

Festa dell’albero: La Fossata/Ospedale vecchio Domenica a19 Novembre ore 15,30

0

L’evento dal titolo: Il bosco urbano, ha l’intento di sensibilizzare e formare la popolazione su una sempre crescente necessità di spazi da lasciare alla Natura all’interno delle nostre città. Sarà inoltre un’occasione di scambio, crescita e confronto con varie realtà che da anni sono attive sulle tematiche della tutela ambientale e del territorio.

L’evento si svolgerà a partire dalle ore 15:30 presso il parco cittadino La Fossata dove verrà piantato un albero in occasione della Festa dell’Albero a cui l’evento si ispira.

Seguirà un convegno dal tema “Il Bosco Urbano” presso l’ex convento S.Francesco (Ospedale vecchio) con alcune associazioni ambientaliste locali e la Consigliera regionale M5S Gaia Pernarella.

Oltre alle minacce… avremo mai delle risposte?

0

La reazione del Presidente del Consiglio Comunale al nostro video di denuncia riguardante la trasformazione estetica del vecchio porticciolo fluviale, Lo Squero, ci appare estremamente grave e scomposta.

Oltre a darci dei poveracci, minaccia querele a chi, leggendo un atto pubblico e riscontrando possibili discordanze con ciò che è stato autorizzato, chiede spiegazioni.

Spiegazioni dovute dall’amministrazione comunale, che proprio lui rappresenta, ma che, spogliato del suo ruolo pubblico, interviene da diretto interessato facendo presupporre un leggero conflitto di interessi.

Inoltre precisiamo che la nostra denuncia non interviene affatto sulla attività che si è deciso di realizzare in quel sito, ma sul rispetto di un bene pubblico e tutelato dall’articolo 9 della costituzione italiana: IL PAESAGGIO.

Anche in piazza di Spagna a Roma esiste un Mc Donald ma al di là di una piccola insegna esterna l’edificio storico è stato integralmente preservato.

Le nostre domande sono:

1) Il colore Leggi tutto >>

Vincoli pareri… Lei non sa chi sono io

0

Prima dell’inizio dell’estate a Terracina, nei presso del Ponte del Salvatore, è stato inaugurato un nuovo ristorante. E affianco, anche un bar e una gelateria. Peccato che l’immobile dove sorgono queste attività commerciali sia stato “riqualificato” compromettendo l’estetica dell’edificio originario, tra l’altro tutelato dalla Soprintendenza, e che tutti in città conoscono come “Lo Squero”.

Qui l’autorizzazione paesaggistica. https://goo.gl/szLfGT

  • novembre: 2017

    lun mar mer gio ven sab dom
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    27282930  
Torna all'inizio