smart_city_2

Continua il percorso del Meetup degli Amici di Beppe Grillo di Terracina verso il programma partecipato.

Come annunciato, il gruppo sta portando avanti il lavoro con un percorso ricco di eventi ed iniziative, volte allo studio delle criticità ed alla ricerca di soluzioni per rendere la nostra città vivibile e permettere di riacquistare il decoro ormai perso, a causa della inettitudine delle amministrazioni che si sono succedute negli ultimi trent’anni.

Dopo i primi due incontri pubblici, sono state raccolte proposte ed elaborate possibili soluzioni, che stanno iniziando a definire la bozza del programma sugli argomenti di urbanistica e mobilità.

Iniziano a delinearsi le priorità per quanto riguarda la viabilità urbana, che possono essere sintetizzate in due punti principali e specifici ovvero: riprendere il progetto della “Stazione – Mare” ed avviare un percorso che porti verso la definizione di un preciso piano dei parcheggi che sia integrato in un sistema di viabilità sostenibile.

Il primo punto, ovvero “Stazione-Mare”, prevede il collegamento della stazione di Terracina al lungomare, con una semplice strada.

Il progetto non è nuovo, e previsto quasi già totalmente da piano regolatore, è stato in passato abbandonato perché in contrasto con gli interessi privati di alcuni proprietari del terreni limitrofi.

Il costo di tale opera, secondo una stima preliminare, sarebbe accessibile alle casse comunali, considerando anche la possibilità di richiedere finanziamenti regionali ed europei.

Le nuove opere riguarderebbero semplicemente il ricongiungimento di via Bachelet, con via Napoli con un ponte sul canale e con l’ampliamento di un piccolo tratto di strada.

Allo stesso tempo i vantaggi in termini di diminuzione del traffico sarebbero enormi, considerando che il mare sarebbe raggiungibile dall’Appia in pochi secondi.

I quartieri di Calcadore, del centro storico, della Delibera e la zona della Valle sarebbero direttamente collegati con il versante rivierasco di Terracina.

Un vantaggio ulteriore, di non poco conto, sarebbe il collegamento tra la zona del lungomare e l’ospedale: il tempo di percorrenza di una eventuale ambulanza permetterebbe un soccorso immediato in casi di urgenza.

Il secondo punto riguarda la definizione di piccoli interventi che portino alla definizione di un piano di parcheggi, che sia integrato con un sistema di mobilità sostenibile moderno.

Questo punto prevede diversi piccoli interventi che possano permettere: la creazione di nuove aree di parcheggio (peraltro già previste nel piano regolatore); la creazione di un anello ciclabile che si estenda per tutta la città; la ridefinizione dei percorsi dell’attuale COTRI e l’incremento delle corse in alcuni periodi dell’anno; il definitivo spostamento delle giostre dal parcheggio di via Stella Polare; la definizione di nuove modalità di spostamento come ad esempio il bike sharing.

Tutto questo ovviamente deve tener conto di un percorso di partecipazione che permetta di non creare delle diseconomie a cittadini e categorie di lavoratori. Percorso in ogni caso già previsto dalla legge (procedura V.A.S.).

Questo è il primo risultato del percorso intrapreso fino ad ora: voi cosa ne pensate?

Venitelo a raccontare ai nostri prossimi eventi, o partecipate alla discussione on line registrandovi al nostro meetup! Stay tuned!