PROCACCINI E PERRONI
Una delibera come questa fa inorridire, non per la scelta di cosa finanziare e cosa no, ovviamente tutto nella completa discrezionalità propria di chi è avvezzo a comandare e non governare, ma per la modalità: non è stato approvato il programma delle manifestazioni estive, però vengono finanziati alcuni eventi.
E poi la menzogna.
L’ex sindaco lancia “All’armi! All’armi! All’armi siam f…” adesso sarà un disastro… … il treno… …non posso finanziare le meravigliose manifestazioni estive… …come farà Er Bretella a chiudere i cantieri… ecc…
Poi rifletti e dici: Ma il sindaco è stato sfiduciato il 6 maggio, la delibera è del 5 ed i pareri tecnici del 4. I titoloni dei giornali che scrivevano dell’eredità dell’amato sindaco, nonostante la sua caduta… …ma allora? Allora ci hanno preso in giro. Ci hanno fatto credere che il suo gesto eroico fosse straordinario quando non lo è stato affatto. Nulla di più ordinario per la giunta Procaccini. Un’atto scritto con i piedi; scelte ad personam o ad associazionem; dichiarazioni e giustificazioni poco rappresentative della realtà.
Nihil sub sole novum!!!