10304780_10202025839270556_1881405703455391328_n

Ho analizzato con attenzione i primi quattro mesi del “nuovo corso” per la raccolta differenziata.

Nonostante i proclami trionfali della nostra amministrazione noto diverse lacune e ritardi nello svolgimento di un programma, su cui si è lavorato per oltre un anno, hanno scopiazzato varie esperienze di altri comuni all’avanguardia, senza tuttavia riuscire a metterle completamente in opera.

Sul sito di Terra Pulita le informazioni sono ferme a un paio di mesi or sono. Alcuni link sono vuoti e senza spiegazioni pratiche, né aggiornamenti recenti. Troppe zone della città sono tuttora prive dei contenitori carrellati (di diverso colore a seconda del materiale da sversare) per iniziare la famosa differenziata. Sembra quasi che abbiano terminato i cassonetti e stiano aspettando l’arrivo dei nuovi.

Mi chiedo “COSA” avranno studiato i nostri scienziati per tutto questo periodo, se non sono stati in grado nemmeno di individuare il numero esatto delle utenze.

Il famoso “infopoint”di piazza Mazzini ( pubblicizzato sul sito e sul pannello adiacente il gabbiotto delle informazioni turistiche) è desolatamente vuoto; se chiami il numero verde difficilmente ricevi delle informazioni precise. Ogni volta che ho telefonato per chiedere in quale periodo saranno consegnati i cassonetti condominiali, in una certa zona della città, mi hanno risposto invariabilmente… “la prossima settimana”.

E’ un disco che emette lo stesso suono da oltre cinquanta giorni!

Nel frattempo un altro tipo di quesito si insinua nella mia mente… stanno per arrivare le nuove bollette della RSU, saranno inferiori alle precedenti oppure mi faranno scontare l’incredibile contratto stipulato dall’amministrazione con la Servizi Industriali alla stratosferica cifra di 8 milioni di euro l’anno?

Dal canto suo il comune informò i cittadini, tramite un compiacente articolo di un altrettanto compiacente giornale, che le nuove tariffe IUC (omnicomprensive di tutte le tasse comunali) avrebbero contenuto, nella parte che riguarda la RSU, risparmi fino al 9% circa . Mi dicono che un gruppo di tecnici comunali (anche loro senza dubbio “scienziati” di chiara fama) sono al lavoro per rimodulare le tariffe.

Sarà….ma rimane un piccolo dubbio, un tarlo che non smette di fare… tic tic…

Attendo fiducioso (ma non tanto…) che il comune mi sveli l’arcano mistero per il quale dovrei pagare un servizio di cui non ho affatto usufruito nei primi 5 mesi (finora…) dell’anno.

Però mi fa piacere leggere sul sito di Terra Pulita, la felicità degli amministratori per avere ben 600 fans (probabilmente sempre gli stessi), o per aver scritto il regolamento per la gestione RSU, oppure i gridolini di gioia del nostro sindaco (che il Signore ce lo conservi) per la “RIVOLUZIONE TANTO ATTESA” ipotizzando un agognato, quanto presunto e patetico, raggiungimento della “Bandiera blu”.

L’ottimismo è il sale della vita….diceva un noto poeta in televisione. A me pare che l’ottimismo, da solo, non basti a giustificare i ritardi e le omissioni di un’amministrazione troppo impegnata nel riempire la città di mega-manifesti elettorali tra…..fratelli….per aver cura del decoro cittadino e intanto mi delizia con la prima puntata dell’epocale concorso “balcone fiorito”…

Oppure…sono io quello strano che pretende troppo sperando in un servizio che finalmente giunga a regime e funzioni regolarmente…?

Un Cittadino