Riqualificazione viale circe viale europa

L’amministrazione faccia chiarezza nella scelta di applicare la procedura negoziata ad un appalto che a noi pare non abbia le caratteristiche per giustificare tale decisione.

La normativa nazionale prevede tale procedura solo in casi molto particolari, tra i quali l’ “estrema urgenza, risultante da eventi imprevedibili per le stazioni appaltanti…”.

Diverse sentenze della Corte di Giustizia Europea hanno chiarito quando è applicabile la procedura negoziata: “…è subordinata al sussistere di tre presupposti cumulativi. Essa presuppone infatti la sussistenza di un evento imprevedibile, di un’ eccezionale urgenza incompatibile col tempo richiesto da altre procedure e, infine, di un nesso di causalità tra l’ evento imprevedibile e la situazione di eccezionale urgenza che ne deriva (sentenza 2 agosto 1993, causa C-107/92, Commissione/Italia, Racc. pag. I-4655, punto 12). Se uno di tali presupposti non sussiste non è giustificato il ricorso alla procedura negoziata.”

In tali ipotesi si rischierebbero ricorsi durante la procedura ed eventualmente anche dopo che condizionerebbero l’esito finale dei lavori, il blocco dei finanziamenti ed eventualmente l’esborso di penali con conseguenti danni erariali.

Proprio perché crediamo che le opere previste siano utili a dare un contributo all’accoglienza turistica della nostra città e vorremmo scongiurare l’ennesima opera incompiuta o peggio l’ennesima penale a carico dei cittadini, facciamo appello a tutti i Consiglieri Comunali perché sottoscrivano e presentino l’interrogazione allegata con lo scopo di ottenere un chiarimento in merito alla vicenda.

PS. E’ possibile scaricare il testo dell’interrogazione in formato word a questo link