Lettera a Graziella Di Mambro vicedirettore del quotidiano Latina Oggi riguardo questo articolo

E' vergognoso come alcune persone come lei, che fanno il lavoro di giornalista professionalmente addirittura nella posizione di "Vice Direttore" di un giornale, possano scrivere articoli di questo tipo. Con un atteggiamento tipico da "trombettiere del sistema" lei ha tentato di dimostrare le sue tesi stravolgendo completamente la realtà.

Con l'obiettivo di dimostrare che Grillo è paragonabile ai membri della casta è arrivata ad offendere migliaia di persone che sono rimaste ad ascoltarlo sotto la pioggia e freddo, che probabilmente secondo lei  sono dei decelebrati al seguito di un santone.

Ovviamente di verificare i fatti, ovvero verificare cosa i consiglieri eletti del movimento 5 stelle fanno già nelle istutuzioni, e le battaglie degli attivisti dei meetup, non se ne parla proprio.
Eppure in quella piazza erano presenti candidati al Senato, alla Camera, al consiglio Regionale. Erano presenti decine di attivisti, che senza soldi, senza finanziamenti pubblici, sono in grado di fare un'ottima politica riuscendo ad entrare nelle istituzioni, e a fare vera informazione attraverso i blog e la rete.

Perché non chiedere, informarsi, approfondire, cercare di capire e andare al di sopra del FENOMENO GRILLO?

Forse anche lei ha paura che queste persone possano un giorno poter scardinare una sistema di cui lei oggi è parte integrante e che per quanto riguarda l'editoria rimane in piedi grazie a finanziamenti pubblici?

Forse ha paura che in un mondo in cui ci sia un minimo di meritocrazia nel suo settore, lei non può avere nessuna speranza di competere con giovani brillanti che oggi sono relegati ad un ruolo schiavi sfruttati e sottopagati o in alternativa emarginati?

Concludo dicendole che articoli come il suo, dimostrano che la casta della carta stampata finalmente inizia a rendersi conto di essere veramente minacciata e ci danno la prova che qualcosa sta veramente cambiando.

Grazie dell'attenzione

Un Cittadino in MoVimento
Fabrizio Ferraiuolo

 

Invia anche tu una lettera alla redazione di Latina Oggi: inondiamoli di mail!

ecco a voi l'indirizzo

redazione@latinaoggi.net