La storia dello spostamento delle giostre, che da anni svolgono, e continueranno a svolgere, la loro attività presso l'area di Via Stella Polare, rappresenta, ancora una volta l'approssimazione e l'incompetenza dei vari attori in gioco.
Come prima donna abbiamo l'amministrazione, che al solo scopo propagandistico, attua delle forzature inquietanti sia di carattere amministrativo che economico. Inducendo poi, per prassi consolidata, anche i dipendenti a farne altrettante.

Dal punto di vista normativo lo spostamento delle giostre ha comportato l'annullamento della delibera di giunta (D.G.C. 226/2008) che destinava temporaneamente l'area di Via Stella Polare a spettacoli viaggianti e manifestazioni fieristiche.

Tale annullamento però, risulta  successivo alla delibera,  che  infatti, per raccimolare qualche soldino in più e garantire giustamente un parcheggio ai turisti, destinava l'intera area alla sosta a pagamento permanente. (D.G.C. 117/2012)  La stessa delibera (D.G.C. 135/2012), conferma inoltre che l'area preposta a spettacoli viaggianti e manifestazioni fieristiche è e rimane quella di San Martino. Ma poichè questa zona è un cantiere aperto ormai da anni, bisogna individuare una sistemazione provvisoria. L'amministrazione allora, stupendoci tutti, individua con " la massima urgenza" l'area perfetta. Una zona interamente pianeggiante, ma completamente fatiscente e in alcun modo utilizzabile,  pericolosa per la pubblica e privata incolumità" (D.G.C. 193/2012)… la Pontina,  è questa  la soluzione  perfetta!!!

Non possiamo impedire ai professionisti dello spettacolo di allietarci con i loro servizi "culturali", inoltre "Lo Stato riconosce la funzione sociale di circhi e spettacoli viaggianti (L. 337/68)" (cit. D.G.C. 168/2012), che vuoi andare contro lo Stato?

"Non perdiamo tempo e mettiamoci a lavoro!". (Ipotetico incoraggiamento dell'assesore con le bretelle)
Nomina responsabili, fai progetti, approva ed esegui.

Il dirigente Albicocca (nda Percoco) esprime parere favorevole salvo Nulla Osta dell'ASTRAL (D.G.C. 168/2012), perchè lui non fa nulla senza autorizzazione. (Humor inglese)

Intanto iniziano i preparativi per la sistemazione della segnaletica di Via Stella Polare relativa ai parcheggi. Impegnati € 900,00.

La delibera n. 193/2012 che approva il progetto per € 99.000,00, riporta ancora una volta il parere positivo dell'Albicocca ma sempre con riserva (ASTRAL) mentre la Nast(R)i, (R) sta per marchio Registrato, firma tutto. Sul Certificato Di Impegno, redatto dal Ragioniere Capo, viene riportato, scritto a mano, che si tratta di "OPERA DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA FINAZIATA CON I PROVENTI DELLA SANATORIA EDILIZIA". Chi vuole legga l'art. 4 della LEGGE 29 settembre 1964, n. 847 e trovi nell'elenco delle opere di urbanizzazione primaria le aree destinate a spettacoli viaggianti e manifestazioni fieristiche. Ma a noi, sembra una bella forzatura?!?

Magari i soldi della sanatoria edilizia, visto che destinati a opere di urbanizzazione primaria, potevano essere utilizzati  per riparare buche pericolose e cose di questo tipo.

No ma che dico, the show must go on!

Anche nella determinazione dirigenziale n. 375/2012, l'Albicocca fa riferimento ad una nota dell'Astral ma non fa alcun cenno al Nulla Osta che prima gli impediva di agire. Io non l'ho trovato tramite Web, ma sarei curioso di vederlo anche perchè in 12 giorni riuscire ad ottenere  un Nulla Osta in Italia è una cosa che desta dello stupore.

Nello stesso documento, il frutto simbolo del solstizio d'estate, fa riferimento ai commi 7 e 8 dell'art. 26 del Codice della Strada. Peccato che l'art. 26 ha solo 4 commi. Sarà il caldo!

Ma loro vanno avanti come un treno: invitano le ditte, fanno la gara e VINCEEEEE!!!! (sfogo sportivo) La ditta Bianchi di Monte San Biagio si aggiudica la gara e ci fa anche uno sconto del 10%. La ringraziamo. Peccato che a noi cittadini nessuno  ha chiesto di spendere soldi inutilmente, però apprezziamo il gesto.

L'iter burocratico si conclude con l'ultimo decumento ovvero la determinazione dirigenziale n. 389/2012, nella quale la Nast(R)i scrive, a mano: "Con successiva determina bisognerà ridurre l'impegno assunto con determina n. 167/2012 inquanto risulta di importo superione a quello aggiudicato dalla ditta". Giusto. Ci ha fatto lo sconto perchè dovremmo spenderlo. Aveva paura che se non lo scriveva quel 10% lo spendevano ugualmente, magari in biglietti del BRUCOMELA.

Però in quella frase c'è una cosa che non mi torna. La Determinazione 167/2012 si riferisce ai lavori di Viale Circe, vinti da un'altra ditta che prendeva atto della non realizzazione della pista ciclabile in cambio di marciapiedi. Sarà stato un errore? Magari ci spiegheranno anche questo….

Ad oggi le giostre come tutti sanno sono tornate in Via Stella Polare, dov'erano prima. Pensate solo a tutta fatica sprecata per  poi non fare un cazzo!!!

Questo breve riassunto sottolinea la mancanza di lungimiranza di questi voraci masticatori di appalti e di applausi oltre che la loro totale indifferenza nei riguardi dei veri problemi  dei cittadini.

Intanto per dare un segnale forte noi potremmo denunciare tutto agli organi competenti, chiedendo il riconoscimento di danno erariale. Si, perchè se quello è stato immaginato come un sito provvisorio per ospitare le giostre, ed i documenti provano la temporaneità della destinazione, perchè si sono spesi soldi pubblici per fare una cosa che nessun documento politico o dirigenziale ha approvato? Mi riferisco al parcheggio che dovrebbe  decongestionare il traffico, come dichiarato dal Sindaco. Quali valutazioni sulla viabilità sono state fatte per affermare che li ci sta bene un parcheggio? Chiacchere da Bar dello Sport (sul calcio ovviamente) oppure il dirigente preposto ha fatto i conti? E infine la commissione Urbanistica si è occupata della vicenda?

Voglio citare il Sindaco riportando una frase usata nel comunicato stampa dal titolo Luna park in via Stella Polare, per l'ultimo anno: "Siamo un'amministrazione giovane, in tutti i sensi, e non molliamo mai." Se continua a far danni così e buttare soldi mi sa che è meglio che mollate, non si può mai sapere, un giorno potreste pagarne il conto…

P.S.: La pista ciclabile su Viale Circe non si può fare perchè non si è spostato il mercato da Viale Europa. Gira che rigira qui non si sposta mai cazzo  !!!