[tubepress video=fAeaWAGDsJo]

Il 30 gennaio 2012, alle ore 20:00 presso la sala "Gran Galà" in via Pantani da Basso di Borgo Hermada, si è svolta un’assemblea pubblica per discutere sulla costruzione di una superstrada di collegamento, denominata "Bretella", che dovrebbe unire la S.S. Pontina alla S.S. Appia.

L’ evento, nato tra la collaborazione del Comitato spontaneo dei cittadini di B.go Hermada, contrari alla costruzione della "Bretella", e S.E.L. (Sinistra Ecologia e Libertà) Gruppo di B.go Hermada, ha messo a confronto l’Amministrazione Comunale di Terracina, per l’occasione rappresentata dall’assessore ai lavori pubblici Pierpaolo Marcuzzi e la cittadinanza, soprattutto quella che verrà direttamente danneggiata da questo ECOMOSTRO TERRACINESE dal costo iniziale di 60 MILIONI di euro.

Molto egregiamente e con elevata competenza tecnica, attraverso un filmato-documentario (vedi sopra), gli esponenti del Comitato contro la Bretella, hanno saputo ben cogliere gli aspetti negativi ed inutili dell’opera per altro già esternati per sommi capi in una precedente riunione fatta presso "Il Boschetto" di B.go Hermada durante la quale, a gran voce, si manifestava grande contrarietà al progetto.

La cialtroneria di chi oggi amministra la città di Terracina, finalmente, grazie a questa circostanza, è venuta fuori, senza veli, come direbbe qualcuno "senza se e senza ma", con tutta l’insolenza e la prepotenza tipica di chi è abituato, come fosse un padrone indiscusso ad imporre una decisione anche se sbagliata.

L’assessore Marcuzzi, forse accecato dal fanatismo e dalla presunzione di chi pensa: "IO SONO IO E VOI NON SIETE UN CAZZO", ha rappresentato, con tutto il cinismo possibile, l’orientamento dell’ Amministrazione Comunale, decisa a non indietreggiare di un millimetro sulla realizzazione dell’ECOMOSTRO TERRACINESE, non tenendo conto assolutamente delle ragioni dei cittadini interessati dagli espropri.

"…L’ha deciso la Regione Lazio. E’ inutile contestare, tanto si farà. E’ tutto deciso…"  Queste le sue parole. Scusi Marcuzzi, ma il "Testo unico delle Leggi sull’autonomia degli Enti Locali", dove è andato a finire ? E’ diventato per voi solo carta straccia?

Ma chi volete prendere per i fondelli?

Ditelo chiaramente!!! "POLVERINI ORDINA E PROCACCINI & COMPANI BATTONO I TACCHI". Fareste più bella figura.

E TUTTO CIO’, IN CAMBIO DI COSA? !?!

Con 60.000.000,00 di euro si potrebbero sistemare finalmente tutte le strade di Terracina e magari finanziare anche dei progetti per una mobilità alternativa facendo lavorare molte più imprese su un progetto serio invece di investirli per una sola opera progettata 20 anni fa e sicuramente non più al passo con i tempi…. ne sono cambiate di cose da allora!

Vantate di essere il nuovo,…. la "dolce rivoluzione che avanza", …. Ma a giudicare dalla vostra bravura nel riesumare spettri del passato sembrate piuttosto degli "Sciacalli della politica" attaccati a vecchi progetti perché incapaci di progettarne di nuovi.

Smettetela di pensare che davanti a voi ci siano masse informi di gente stupida e asservita che, inermi, soggiacciono ai vostri voleri. Potreste svegliarvi da un brutto sogno.

In risposta a cotanto delirio di onnipotenza è partita una sottoscrizione popolare indirizzata al Prefetto di Latina alla quale anche il MoVimento 5 Stelle di Terracina ha aderito e che INVITA TUTTA LA CITTADINANZA A SOTTOSCRIVERE per cominciare a reagire allo sciacallaggio messo in atto da questo tipo di politici.

10 anni di amministrazione Nardista non sono bastati a far comprendere, purtroppo, a molti terracinesi che il proseguo di quel tipo di politica avrebbe prodotto solamente una nuova generazione di mercenari piuttosto che generare seri amministratori.

Ma insomma, non siete stanchi di subire? Svegliatevi dal torpore delle menzogne finora raccontateci e, uniti, facciamo si che la "Bretella" diventi la loro "TAV Terracinese".

Loro non si arrenderanno mai, ma gli conviene… noi neppure.