Banchetto informativo sul destino di Morelle

0

Lo scorso 24 Settembre  il delegato all’ambiente riferisce cautamente di un centro di compostaggio senza meglio definirne la tecnologia ipotizzata, ma facendo riferimento ad un bando della Provincia di Latina a cui il Comune avrebbe partecipato con il Consorzio del Sud Pontino. Una richiesta di interesse della Provincia , che ha aumentato a dismisura i nostri timori considerata la tipologia di impianto e le sue dimensioni che dovrebbero andare servire tutti e trentatré i comuni della provincia”. 

Considerato che, secondo noi, Il centro di raccolta di Morelle deve conservare la sua natura ospitando un piccolo centro di compostaggio aerobico, senza digestivi e produttori di energia, per il solo fabbisogno di Terracina e in minima parte di altri siti la cui frazione umida sia di qualità, comuni limitrofi con ottime percentuali di differenziata e mercati ortofrutticoli.

Leggi tutto >>

*TERRACINA 5 STELLE: “IL FUTURO CHE VOGLIAMO PER MORELLE”*

0

“Il Centro di raccolta di Morelle deve conservare la sua natura ospitando un piccolo centro di compostaggio aerobico, senza digestivi e produttori di energia, per il solo fabbisogno di Terracina e in minima parte di altri siti la cui frazione umida sia di qualità, comuni limitrofi con ottime percentuali di differenziata e mercati ortofrutticoli. Le caratteristiche strutturali dell’impianto, poi, possono già ora permettere di attuare molti di quei progetti di economia circolare sperimentati con successo nel nord Italia e nord Europa che da anni hanno riconvertito i vecchi centri di raccolta in fabbriche di materiali con tanto di officine per il recupero e mercatini per il riciclo. E che tra l’altro hanno generato posti di lavoro specializzati e non viziati da incentivi pubblici”. 

Così gli attivisti di Terracina 5 Stelle annunciano un prossimo incontro pubblico sul futuro di Morelle e tornano a riflettere sulla gestione dell’impianto pubblico costato milioni di euro e per anni Leggi tutto >>

Il mistero dell’area molo … non aprite quel cancello!

0

Cosa succede all’Area del Molo? Perché da diversi giorni sui cancelli di ingresso sono presenti dei cartelli che vietano l’accesso dopo che per tutta la stagione estiva è stato permesso di utilizzarla abusivamente come parcheggio? 

Con quale atto è stata presa questa iniziativa tenuto conto che dall’Albo Pretorio comunale non risulta alcun documento ufficiale? In accordo con la Regione Lazio che nel 2014 ha rinnovato la concessione per sette anni al costo complessivo di 23242,17 euro?

Sono queste solo alcune delle domande che, ancora una volta e a difesa di un bene di interesse collettivo, luogo simbolo della nostra città, siamo costretti a rivolgere direttamente all’amministrazione terracinese tutta e in particolare all’Assessore con delega al Demanio Gianni Percoco e al dirigente del Dipartimento III Demanio Marittimo, Ing. Corrado Costantino.

Come ormai noto, infatti, l’Area del Molo, 13.650, 50 metri quadrati didemanio marittimo, è inserita in un sito di interesse Leggi tutto >>

Comunicato politico Meetup Terracina 5 Stelle: elezioni comunali 2020

0

Il Meetup Terracina 5 Stelle terrà un incontro pubblico, lunedì 30 Settembre alle ore 21:00 in via delle Arene, 102 (presso l’Accademia Lei&lui), per confermare la partecipazione alle future elezioni comunali del 2020.

Il gruppo, con spirito di massima trasparenza, avvierà una discussione sulle modalità di presentazione della lista del Movimento 5 Stelle locale e sulla formazione del programma elettorale.

L’obiettivo dell’incontro è quello di identificare le modalità di creazione del programma elettorale, nonché l’identificazione dell lista dei candidati e del candidato sindaco per cui richiedere la certificazione della lista del Movimento 5 Stelle.

Inoltre, come previsto dalla votazione sul portale Rousseau chiusa il 26 luglio 2019, sarà discussa la possibilità di definire una alleanza con le liste civiche interessate e l’eventualità di proporla al capo politico del Movimento 5 Stelle.

Invitiamo dunque tutti gli attivisti, simpatizzanti ed elettori del Movimento 5 Leggi tutto >>

Una poltrona è … per sempre !

0

Visto che, … considerato che, … si decreta che … Colui che qualche mese fa uscì dalla porta in pompa magna per assurgere allo scranno di eurodeputato, rientra dalla finestra per sedere sul sedile senza spalliera e braccioli (si fa per dire) di assessore.

Assessore con funzione di attuatore del programma elettorale, così è dato leggere nel decreto di nomina prot. 52764/V del 16 Settembre 2019.

Per noi poveri mortali, inesperti di politica, tutto ciò risulta quantomeno surreale.

Un assessorato della cui dubbia esistenza non sentivamo né la mancanza né tantomeno la necessità.

Assessorato inspiegabile se logicamente ci si chieda a che cosa serva, visto che si è a fine mandato di questa Giunta, ma in fin dei conti spiegabilissimo sotto altri profili.

Un’operazione politicista. Il contrario di come ce la raccontano.

Un tale assessorato lo condurrà, in una Amministrazione a lui devota, a pilotare le prossime elezioni amministrative poiché “Primum governare, Leggi tutto >>

Spiagge Libere: per concludere

0

Anche quest’anno l’estate volge al termine e come volevasi dimostrare nulla è cambiato. Gli articoli… le polemiche, il botta e risposta con chi dovrebbe avere a cuore uno sviluppo sostenibile di una città a vocazione turistica … ma niente da fare, Terracina, in quanto ad organizzazione delle spiagge, rimane preda dell’improvvisazione e del cattivo gusto. Questo video vuole essere un breve sunto ironico delle peripezie che oggi vive una persona che desiderasse trascorrere una giornata al mare senza necessariamente “pagare il dazio” ai privati.

The Wall

0

Apprendiamo la risposta alle nostre osservazioni riportate su un nostro articolo riguardante la gestione della risorsa più importante di Terracina che è il mare, attraverso uno scarno e nebuloso comunicato condito da giudizi, pregiudizi ed insulti che altro non fanno che alzare il solito muro tra le istituzioni ed i cittadini, ignorando totalmente quelle che sono le loro richieste.

…“La polemica sulle spiagge libere dei Cinquestelle è caratterizzata da inesattezze, approssimazione e scarsa conoscenza della realtà”…. esordisce Percoco  e se, il buongiorno si vede dal mattino, questa frase non lascia presagire nulla di buono.

…”. I Cinquestelle confondono le concessioni con le convenzioni, istituti profondamente diversi poiché i secondi afferiscono alle spiagge libere che rimangono tali….”  Bene assessore, e che cosa cambia per un cittadino che per trovare un fazzoletto di spiaggia libera deve arrivare alla “quarta traversa” o addirittura alla “quattordicesima traversa” … Leggi tutto >>

Difendiamo le spiagge dalla privatizzazione selvaggia

0

La spiaggia libera: un antico e nuovo tormentone .

I primi di giugno abbiamo pubblicato un articolo titolato :”Liberiamo le spiagge”, denunciando l’assenza di regole  chiare sul litorale terracinese.

Il nostro intento era ed è quello di porre al centro del dibattito e dell’azione amministrativa comunale il tema della restituzione ai cittadini del godimento delle spiagge e del mare, contro le logiche dello sfruttamento, del saccheggio del demanio e della discutibile legittimità delle concessioni.

 Le spiagge sono un bene comune di appartenenza collettiva

In questi ultimi anni  il numero delle concessioni balneari  è cresciuto in misura esponenziale e il rischio è che,  in assenza di controlli, come avvenuto sino ad oggi, si continui in una corsa ad occupare ogni metro di spiaggia con stabilimenti, tanto da rendere la nostra costa privatizzata, mentre le spiagge sono di tutti. In ballo ci sono  interessi economici, un bacino di voti non indifferente,.grandi profitti Leggi tutto >>

Utilizzo dei soffiatori: violato il contratto di servizio

0

Il Meetup Terracina Cinque Stelle, negli ultimi incontri pubblici, si è occupato della questione della pulizia delle strade e nello specifico dell’utilizzo dei soffiatori meccanici da parte degli operatori ecologici.

Questo strumento, non adatto alla pulizia di strade e marciapiedi, sta sollevando non poche obiezioni da parte dei cittadini. Oltre a produrre gas di scarico e un rumore irritante discontinuo e protratto, generano, attraverso un forte getto d’aria nubi di fogliame, mozziconi di sigarette, cartacce, deiezioni canine, escrementi dei roditori, guano di uccelli, sostanze chimiche (tra cui metalli pesanti, pesticidi ed erbicidi) e polveri di qualunque genere, PM10 e PM2,5. Tutte sostanze che si sono depositate sul suolo e che vengono restituite in modo invasivo al respiro di chiunque si trovi, sfortunatamente, a percorrere una strada durante l’attività di pulizia e che spesso arrivano ad invadere anche gli ultimi piani degli edifici, entrando nelle nostre case Leggi tutto >>

Periferie abbandonate: cede la strada ma l’Amministrazione tace

0

Esistono cittadini di serie A e cittadini di serie B, questo è ciò che penseranno i residenti che abitano in località La Ciana a Terracina.

Da quando ci sono stati dei cedimenti in collina risalenti all’8 Novembre 2016 (quindi parliamo di quasi tre anni fa)a causa delle infiltrazioni di acqua nel terreno dovute alle piogge persistenti,a parte qualche delimitazione “arrangiata” come transenne e barriere para pedonali, nulla è stato fatto per mettere “in sicurezza” la zona interessata.

E mentre l’amministrazione è indaffarata a fare altro, i cittadini disperati continuano a sollecitarla attraverso continue segnalazioni.

Risale infatti a febbraio di quest’anno l’ultima richiesta fatta da parte dei proprietari degli immobili situati nella località la Ciana nei confronti dell’amministrazione terracinese.

Gli stessi hanno segnalato  nello specifico, tre siti della strada che necessitano urgentemente di interventi di manutenzione/restauro.

Una situazione veramente Leggi tutto >>

Torna all'inizio